martedì 9 maggio 2017

U18 Ecc :: 4a giornata fase interregionale

Libertas Cernusco – Olimpia Milano: 57-56 (15-10, 31-23, 41-43)

Libertas Cernusco: Buoso 3, Della Flora 2, Zambon, Urso 8, Zonca 7, Siccardo 19, Nava 2, Verga 7, Battaglia ne, Bigoni ne, Epasto ne, De Marzi 9. All. Gandini Ass. Arienti

Olimpia Milano: Pompele 2, Tomba 8, Piatti, Finazzer 5, Vecerina 9, Fontana 4, Giardini 16, Nebuloni 1, D’Ambrosio, Dalmeida 6, Kebe ne, Rigg 5. All. Cardani Ass. Rabbolini, Pavone

Dopo una lunga serie di trasferte gli Under 18 tornano tra le mura amiche per ospitare i ragazzi dell’Olimpia Milano vittoriosi nel girone d’andata.

I Bufali partono bene non commettondo lo stesso errore della gara d’andata, giocando i primi palloni con molta determinazione che valgono subito un mini vantaggio con i canestri di De Marzi e Siccardo.

Milano però non è da meno e cerca di mettersi in ritmo sfruttando la propria stazza, ma Cernusco è brava a tenere botta e non permette loro di rientrare. Proprio grazie all’intensità difensiva i padroni di casa riescono a ripartire in campo aperto trovando nel duo Zonca-Siccardo punti pesanti che permettono di tenere a bada un primo tentativo di rientro dei Milanesi con la bomba di Riggi e i canestri di Giardini. Il primo quarto si chiude come l’inizio, con un canestro di De Marzi che sigla il vantaggio di 5 punti.

Il secondo quarto Milano torna più aggressiva in campo ma i Biancorossi di casa non si fanno intimidire e continuano a ribattere colpo su colpo alle azioni offensive di Dalmeida e Giardini. Difensivamente il lavoro di Cernusco è eccezionale e in attacco riescono a trovare con una certa continuità il fondo della retina con i canestri di Verga e Nava. L’Olimpia continua a faticare con Cernusco che ne approfitta continuando a mantenere una intensità difensiva elevata che, grazie alla bomba di Buoso e al canestro di capitan Della Flora, chiudono i primi 20 minuti sul punteggio di 31-23.

Nel terzo quarto Cernusco abbassa la concentrazione e i ragazzi di coach Cardani ne approfittano cercando di ricucire lo svantaggio guidati da un ispirato Giardini, autore di ben punti in pochi minuti. Cernusco cerca di ricompattarsi in difesa e non permette ai propri avversari di compiere il sorpasso grazie ai canestri di Siccardo. Sullo scadere del terzo quarto Cernusco smette di giocare e ferma troppo la palla nelle mani dei propri giocatori che incappano in banali palle perse che si trasformano in facili punti per Milano che si porta in vantaggio di due punti proprio allo scade con i canestri di Vecerina e Finazzer.

Gli ultimi 10 minuti si giocano in perfetto equilibrio con le due squadre che si danno battaglia su tutto il campo. Cernusco però è brava a restare in partita e grazie alla difesa riesce a non far scappare via Milano che subisce in pochi minuti 2 pesanti tiri dall’arco dei 3 punti di Urso. Milano tenta di alzare ancora la difesa ma questa volta i Bufali riescono a gestire l‘onda d’urto ribattendo ai canestri di Fontana e Tomba con i punti di De Marzi e un facile appoggio di Urso, bravo a rubare il tempo su un passaggio e recuperare il pallone. L’ultimo minuto è al cardiopalma con una bomba di Vecerina che vanifica l’ottima difesa fatta da Cernusco che però riesce a tornare avanti mettendo a segno due liberi di Siccardo che subisce fallo sull’ennesima azione di transizione offensiva.

Bufali sul +1 ma una dormita generale permette a Tomba di arrivare al ferro indisturbato portando in vantaggio di 1 Milano. Coach Gandini chiama i sui i panchina per organizzare l’ultimo tiro disegnando uno schema che vede la realizzazione di Siccardo di un non facile canestro dalla media portando ancora un volta Cernusco sul +1. Questa volta è coach Cardani a disegnare l’ultimo tiro per i suoi che però sbagliano.

Cernusco vince di 1 e ritrova la voglia di reagire e di difendere che nelle ultime partite l’avevano condannata a brutte sconfitte. Prossimo appuntamento lunedì 8 contro Venezia, per provare a ribaltare la sconfitta di misura dell’andata.

Forza Bufali!