martedì 9 maggio 2017

U13 Reg :: sedicesimi

Libertas Cernusco - Virtus Cornaredo 78-34 (23-6; 44-11; 61-25)

Cernusco:  Meier 10, Mandelli 2, Bertolotti 1, Abdou 12, Ratti 2, Gnocchi 15, Scaramuzzi 3, Marchianò 9, Almasio, Callegari 3, Ghezzi 6, Incardona 15. All. Cornaghi-Perego-Cesati

Cornaredo: Pes, Mondani, Furlani, Moioli 4, De Carlo, Lepore, Natto 5, Blumetti 3, Brunetti 10, Casanova 10, Morgante 2, Mesiano. All. Chiodini

Netta vittoria per i Bufali che nel primo turno del tabellone (sedicesemi) ad eliminazione diretta si impongono per 78 a 34 sui parietà di Cornaredo.
Primi possessi "di studio" in cui entrambe le formazioni non trovano la via del canestro poi i locali iniziano a fare la voce grossa con gli efficaci spunti di capitan Incardona (15p) ed Abdou (12p), bravi a farsi trovare negli spazi liberi concessi dalla retroguardia ospite.
La Virtus prova a scuotersi con due penetrazioni però Cernusco è in gas e confeziona valide situazioni corali ben finalizzate dalle triple di Scaramuzzi e Meier (10p con 2/4 dall'arco) che scavano il solco fino al 23-6 del gong.
Nella seconda frazione i biancorossi della Martesana iniziano con meno applicazione difensiva e gli altomilanesi vanno a segno con Casanova (10p) ; la Libertas comunque tiene alto il profilo realizzativo e si fa ben valere in velocità con le veloci scorribande di Gnocchi (15p) ed un paio di inizative di Ghezzi (8rimb e 5p ma impreciso ai liberi) per il +25.
Il divario aumenta pian piano con un canestro a gioco fermo di Bertolotti, un'entrata di Ratti e due centri degni di nota di Marchianò (3rec e 9p) che fissano il 44 a 11 dell'intervallo lungo.
Dopo il cambio di campo Cernusco riparte con un fulmineo 7-0 nel primo minuto che vale il +40  del 22' (lay-up di Mandelli) ; gara completamente chiusa.
Un dardo di Brunetti (10p, l'ultimo ad arrendersi tra gli ospiti) riporta un po' di inerzia (e fiducia) a Cornaredo che chiude in crescendo il terzo periodo sul 61-25.
I padroni di casa nel quarto quarto (17-9) abbassano l'intensità difensiva e perdono qualche pallone di troppo in fase di circolazione ma riescono ugualmente a dilatare lo scarto con alcune valide giocate dentro l'area.
La gara prosegue senza troppi sussulti fino all'ultima sirena (+44), da segnalare un bel assist di Almasio ed un canestro in acrobazia di Callegari dopo una rapida azione di contropiede.
Punteggio fimale di 78 a 34 per la squadra di coach Cornaghi.
Si torna sul parquet, ancora in casa, nel prossimo week-end per gli ottavi di finale contro il Basket Team Battaglia Mortara: chi vince è nelle prime 8 formazioni della regione: servirà una prestazione di grande spessore per tutto l'arco dei 40'.
Forza Bufali !