martedì 2 maggio 2017

Serie C Gold :: 2a playout

Libertas Cernusco - OSL Garbagnate 62-79 (11-28, 18-51, 38-73)

Libertas Cernusco: Siccardo 3, Verga, Mercante 2, Roppo 2, Zanchetta 5, Antelli, Sirtori 18, Corti 6, Galletti 2, Cogliati 3, Campeggi 4, Binaghi 17. All. Gandini. Ass. Moscatelli/Arienti.

OSL Garbagnate: Tedoldi 4, Mangiapane 11, Tonella 3, Allegri 25, Arui 9, Cappellotto 2, Tota ne, Moretti 9, Bosio 14, Ripamonti 2. All. Marrapodi. Ass. Calò/Marrapodi

Dopo la sconfitta in gara 1 Cernusco torna tra le mura amiche e, sospinta da un palazzetto pieno, prova ad impattare la serie per tornare a Saronno.
I ritmi dell’incontro sono subito alti e gli ospiti sembrano essere più in palla con Allegri che guida l’accatto di Garbagnate. La Libertas cerca di controbattere e trova una risposta con la bomba di Cogliati e il canestro di Mercante. Quest’ultimo, già non in ottime condizioni fisiche da tempo, è costretto a lasciare il campo dopo solo 4 minuti, obbligando coach Gandini a dover riorganizzare le proprie rotazioni. Cernusco fatica in attacco a trovare un gioco fluido dando il la alle ripartenze di Garbagnate che continua a trovare il fondo della retina con Allegri e il duo Arui/Bosio. I padroni di casa non riescono ad arginare le scorribande offensive degli avversari. Nonostante il minuto di sospensione e i canestri di corti e capitan Zanchetta, i Bufali non riescono a costruire giocate corali e in difesa, complice anche di alcuni fischi molto dubbi, non trovano il giusto tempo per stoppare l’intraprendenza ospite. Il primo quarto così si chiude sul punteggio di 11-28.
I secondi 10 minuti purtroppo non si aprono nel migliore dei modi con Cernusco che continua il suo momento, no messo ancora più in evidenza da molti errori in fase offensiva che permettono a Garbagnate di scappare via. Allegri continua ad essere la spina nel fianco per i padroni di casa che vedono aumentare lo svantaggio anche grazie ai canestri di Mangiapane. Con alcuni fischi ancora molti discutibili, Cernusco si affida ormai alle giocate dei singoli per cercare di ridurre lo svantaggio, ma ormai la partita è segnata con Cernusco mette a referto soli 7 punti nel secondo quarto.
Con il tabellone che dice 18-51 la Libertas prova a ricucire lo svantaggio cercando di giocare una seconda parte dell’incontro con l’orgoglio e la voglia di reagire al momento negativo. Se in attacco un positivo Sirtori trova ripetutamente la via del canestro, in fase difensiva la reazione non arriva e Garbagnate riesce a contenere il rientro dei padroni di casa che non si concretizza a causa di alcune disattenzioni in fase difensiva. Gli ultimi 10 minuti si aprono con Cernusco sotto per 38-73 ma non disposta a subire passivamente le giocate degli avversari. Con Roppo fuori per infortunio le rotazioni per coach Gandini iniziano ad essere obbligate, così in campo scendono anche gli U18 Siccardo e Verga che danno il loro contributo nel tentativo di rientro dei padroni di casa reso possibile dalle giocate del proprio capitano e dai giovani Galletti/Binaghi.
L’incontro si chiude a favore di Garbagnate per 62-79. Cernusco deve recriminare, come nella gara di andata, di avere regalato ancora 2 quarti ai propri avversari. Torniamo in palestra per lavorare duro e ritrovare la forma migliore per poter affrontare la nuova serie.
Forza Bufali!