martedì 21 febbraio 2017

U18 Ecc :: 3a giornata ritorno Silver

Varese – Cernusco: 56-80 (8-26, 52-22, 42-69)

Varese: Bellotti 9, Buzzi, Besio 3, Gardelli 4, Galbiati 3, Nidola 8, Ivanaj 22, Seck, Garbarini 3, Cukav 2, Corti, Calzavara 2. All.: Triacca Ass.: Iovene, Meneghin

Cenusco: Buoso 9, Della Flora 8, Zambon 2, Urso 7, Zonca 5, Siccardo 19, Cremaschi 3, Nava 4, Verga 4, Battaglia 2, De Marzi 10, Airoldi 7. All.: Gandini Ass.: Moscatelli, Arienti

Partita molto importante per gli U18 Eccellenza impegnati in trasferta contro Varese, formazione che già all’andata aveva dato del filo da torcere ai Bufali.
I Biancorossi, ben caricati dallo staff ma comunque consci di ciò che li aspetta da qua alla fine del girone, affrontano ottimamente i primi minuti dell’incontro facendo capire ai padroni di casa il tipo di gara che avrebbero dovuto affrontare.
La difesa, marchio di fabbrica di Cernusco, mette subito in difficoltà Varese che fatica ad esprimere il suo gioco e viene subito punita da un positivo De Marzi e da due ottimi recuperi di Urso che si trasformano in facili appoggi nella metà offensiva.
I padroni di casa cercano di rialzarsi dopo il brusco inizio, ma a nulla valgono gli sforzi di capitan Ivanaj che con piccolo break cerca di inceppare il buon gioco degli avversari che però non calano l’intensità su tutti i 28 metri del campo.
Questa continua spinta permette ai Cernuschesi di trovare ottimi tiri con i piedi a terra o penetrazioni nel cuore dell’area dopo ottime circolazioni di palla.
Il primo quarto è quasi perfetto e si conclude con gli ospiti in vantaggio di 18 punti.
Nel secondo quarto ci si poteva aspettare un calo di attenzione e una reazione da parte dei ragazzi di coach Triacca, ma sono ancora i Bufali nonostante il buon vantaggio nei primi 10 minuti a condurre il gioco. Spinti da una difesa asfissiante trovano ripetutamente il fondo della retina, con 2 triple di Buoso prima e un Siccardo ispirato poi i Cernuschesi ampliano il divario tra le due formzaioni. Varese si affida al proprio capitano che cerca di ricucire lo svantaggio e guidare i propri compagni che però devono fare i conti con la retroguardia avversaria.
La prima frazione di gioco si conclude con Cernusco avanti di 30 mettendo in mostra anche un bel basket da vedere.
Il terzo quarto si apre con Varese bene determinata a recuperare lo svantaggio, cosa che inizia a fare con la difesa ospite che si rilassa un po' troppo forse ormai paga del largo vantaggio maturato nella prima metà dell’incontro. L’atteggiamento difensivo dei ragazzi di Coach Gandini si riflette anche in attacco, dove la palla fatica a circolare e ci si affida per lo più ad azioni personali o giocate confusionarie che si concludono con errori grossolani. I padroni si rifanno sotto con Ivanaj che trova in Nidola un valido contributo offensivo ricucendo così il distacco tra le due squadre. Dopo una girandola di cambi per lanciare un chiaro messaggio ai giocatori in campo a non calare la concentrazione e ritornare ad essere aggressivi in difesa, Cernusco torna ad essere più incisiva e rimette subito in chiaro chi era la padrona della partita chiudendo il terzo quarto sul punteggio di 42-69.
Gli ultimi 10 minuti, nonostante le ampie rotazioni e l’esito dell’incontro ormai segnato, i Bufali continuano a macinare il proprio gioco corale che non viene concretizzato del tutto solo per errori banali da sotto il ferro, con Varese che non riesce a ribattere e si arrende al termine dei 40 minuti con il punteggio di 56-80.
Ottima prestazione di Cernusco nei primi due quarti che non da scampo ai propri avversari, ma la concentrazione e l’intensità non può e non deve calare dopo 20 minuti.
Anche se un altro piccolo passo è stato fatto, torniamo a lavorare duramente in palestra per gli ultimi due incontri che vedranno il gruppo U18 Eccellenza affrontare tra le mura amiche mercoledì 22 Bernareggio nell’ultima giornata del girone di ritorno e giovedì 23 in trasferta Blu Orobica, per il recupero della seconda giornata di andata, possibile scontro diretto per l’accesso alla seconda fase del campionato.
Forza Bufali!!!