martedì 15 novembre 2016

U20 Ecc:: 5a giornata

Libertas Cernusco - Le bocce Erba 57-68 (11-19, 28-39, 44-60)

Cernusco: Carzaniga ne, Zonca, Siccardo 3, Saitto 2, Campeggi R. 8, Campeggio T. 7, Galletti 1, Della Flora, Belotti 4, Verga, Binaghi 26. All. Gandini Ass. Moscatelli e Arienti.

Erba: Vitelli 6, Amatulli, Castelli, Corbetta 16, Panzeri 2, Rigamnoti 5, Bianchi, Rimoldi, Crippa 15, Garoia 2, Colombo 2, Romanò 17. All. albarti Ass. Bonalli.

Terzo incontro casalingo di fila della Libertas che nella 5 giornata del girone di andata ospita Le Bocce Erba.

I padroni di casa si devono riscattare dopo 2 sconfitte subite ad opera di Lissone prima e di Desio poi, ma fin dai primi minuti sono gli ospiti a fare la partita, che sfruttano la poca fisicità e reattività dei ragazzi di Coach Gandini. Il primo canestro dal campo arriva ferma un parziale di 0-10, ma i due punti trovati non sbloccano i bufali che continuano a subire le iniziative degli avversari. Con il passare dei minuti Cernusco cerca di riorganizzare il reparto difensivo, ma un metro arbitrale alquanto discutibile condiziona il tentativo di rimonta chiudendo il primo quarto 11-19 per Erba.

Il secondo quarto inizia sempre con gli ospiti bravi a sfruttare la leggerezza del reparto difensivo Biancorosso negando buone giocate offensive con una difesa molto aggressiva. Cernusco finalmente trova qualche energia dalla panchina, con Binaghi che continua ad essere il punto di riferimento nell’attacco casalingo. Il momento felice però viene interrotto per un brutto infortunio al ginocchio di Siccardo che è costretto a lasciare il campo. L’episodio però carica i propri compagni che arrivano ad essere sotto di 10 lunghezze rispetto alle 20 dei minuti precedenti. Da registrare l’espulsione di Coach Gandini per doppio tecnico per l’ennesima scelta arbitrale discutibile, così Coach Moscatelli cerca di riorganizzare le idee dei suoi chiudendo la prima parte della partita sotto di 11.

Il terzo quarto Cernusco prova a rientrare trascinata dal trio Binaghi, Campeggio R. e Belotti, riducendo lo svantaggio ad una singola cifra, ma le continue disattenzioni difensive e la poca convinzione nel concludere nel pitturato non permettono il recupero. Erba infatti è brava a punire dalla lunga distanza, alla fine saranno 9 le bombe realizzate, e chiudere l’attacco della Libertas che più di una volta si scompone affidandosi a giocate dei singoli prese fuori ritmo. L’ultimo quarto si apre con i padroni di casa sotto di 16, ma le scelte offensive continuano ad essere rivedibili con soluzioni confuse e poco organizzate. A nulla valgono i minuti di Coach Moscatelli per spronare i propri giocatori e l’incontro si chiude sul punteggio di 58-67 per Erba.

Proprio come contro Desio la Libertas regala più di metà partita agli avversari. Se nella sconfitta di settimana scorsa una reazione c’era stata, questa volta la voglia di reagire non è arrivata condannando così i Biancorossi ad una nuova sconfitta. Di sicuro il metro arbitrale non ha aiutato Cernusco, ma di certo non deve essere presa come scusante per l’esito della partita che è dovuto soprattutto per la poca intensità messa in campo dai Bufali.

Prossimo incontro lunedì 21 in casa di Casalpusterlengo.

Forza Bufali!