martedì 2 dicembre 2014

U19 Elite :: 9a giornata

Leonessa Brescia - Libertas Cernusco 81-80 (20-22; 38-35; 62-57)

BRESCIA: Bettelli 9, Vertova, Faini 3, Taddeolini, Piantoni 6, Ferrari 8, Bracconi 4, Marelli 11, Bertoni 7, Superti 6, Assoni 20, Bonvicini 3. All. Ferrandi

CERNUSCO: Robustelli 18, Battaioni 6, Frigerio 1, Mandelli 12, Scirea, Sala 12, Marra 5, Ciancio 8, Sirtori 9, Sacchetti 2, Campeggi R. 2, La Malfa 5. All. Alivia - Tarabini

Al termine di un partita palpitante e spettacolare i Bufali escono sconfitti in casa della Leonessa Brescia.
Avvio del match subito molto agguerrito, con Cernusco che fa commettere infrazione dei 24'' agli avversari al primo possesso difensivo. La Malfa parte con il piede giusto difendendo forte e realizzando uno spettacolare canestro in contropiede, mentre Brescia reagisce con Marelli (11 p). La seconda tripla di Ciancio (8 p tutti nel primo periodo) vale il 10-12 al 5'. In questa fase gli ospiti sembrano avere una marcia in più ma non riescono ad allungare complici le altissime percentuali dei bresciani dalla lunetta (10/11 nel primo periodo); ma anche Robustelli è infallibile con 6/6 e si arriva al 10' con un lieve vantaggio ospite (20-22).
Nella secondo frazione Brescia stringe le maglie in difesa e riesce a piazzare un break di 8-0 che, nonostante il time-out di Coach Alivia, diventerà di 12-0. Ma arriva la reazione dei Bufali con Marra e La Malfa per il -8 al 17'. Negli ultimi 3 giri di lancetta Brescia perde alcune delle proprie certezze offensive e soffre i continui cambi di difesa di Cernusco, che conquista l'inerzia del match con il piazzato di Sirtori e la tripla di Mandelli: 38-35 a metà nonostante il gran numero di secondi tiri concessi a Brescia e ben 14 palle perse (che poi saranno solo 18 al 40').

Nel terzo periodo Cernusco parte fortissimo con il tandem Robustelli (18 p con 4/5 dal campo in soli 13') e Mandelli (12 p con 4/5 e 5 rimbalzi in 19'): 42-45 al 24'. Coach Ferrandi ricorre al time-out; i suoi ne escono rinfrancati e Assoni (20 punti) piazza un 7-0 fulmineo. I Bufali hanno 7 vite e, dopo il piazzato di Riccardo Campeggi ritrovano un Mandelli "on fire"; il #9 in maglia rossa inventa una bomba dal nulla per il nuovo vantaggio, ma Cernusco "perde" Robustelli gravato da 4 falli personali. Assoni continua imperterrito a far impazzire la difesa bianco-rossa ed i Leoni effettuano il nuovo contro-sorpasso (53-52 al 27'). La partita è davvero senza tregua e Battaioni innesca bene Sala (12 p ma 4/11 dal campo). Brescia spezza gli equilibri con la tripla di Bertoni (7 p) ed un canestro roccambolesco sulla sirena di Marelli per il 62-57 dell'ultimo mini-intervallo.

Si entra nell'ultima frazione con i Bufali ancora costretti ad inseguire; la rincorsa sembra improba ma la tripla di Marra (5 p in 9') e alcune buone iniziative di Sala dimezzano il gap nonostante un'altra tripla di Bertoni (65-63 al 34'). Squadre che ora sembrano affaticate e riducono le loro capacità offensive. Si va avanti a rilento ma due sprazzi di Bettelli (9 p) ricacciano Cernusco sull'orlo del baratro (69-64). A 5' dal termine Coach Alivia si gioca nuovamente la carta Robustelli (nonostante i 4 falli a carico), il quale prende in pugno la situazione inventando una tripla dal nulla e realizzando un altro difficile canestro. A 3' 30'' dal termine è nuovamente parità. Segna Ferrari e risponde Sirtori; Assoni fa la voce grossa in area ma Robustelli impatta nuovamente a quota 73. Sull'azione seguente Cernusco trova il vantaggio con un arresto di potenza di Sala; sull'azione seguente Robustelli commette il quinto fallo e, al termine di un'ottima difesa di squadra, Faini trova il jolly con un prodigioso (ma anche dubbio) gioco da 3 punti per il +1 dei Leoni a 2' dal termine. Con 90'' secondi da giocare Battaioni sigla il controsorpasso con un 2/2 dalla "linea della carità"; sul capovolgimento di fronte Cernusco ferma l'attacco biancoblù ma perde poi la palla e riconsegna il possesso a Brescia. Bettelli subisce fallo e fa 2/2 dalla lunetta (+1 Brescia a 49'' dal termine). Nel possesso successivo Sirtori fa 1/2 e si torna sul 78-78. Palla a Brescia con soli 30'' sul cronometro, Bertoni attacca e subisce nuovamente fallo: realizza il primo ma sbaglia il secondo; sul rimbalzo difensivo Sirtori (9 p e 3 rimbalzi in 32') subisce una spinta e si trova nuovamente in lunetta. La guardia cernuschese è freddissima e fa 2/2 (79-80) con soli 17'' da giocare. La palla torna a Bettelli che, andando al ferro, subisce fallo ma cade rovinosamente, si procura una distorsione ed è costretto ad uscire. Ferrari entra al suo posto, è freddissimo e li segna entrambi. Istantaneo il time-out di Cernusco che avanza la rimessa sul -1 a 9'' e 50 millesimi dalla sirena.

Sulla rimessa Battaioni gioca un pick'n roll e trova Ciancio libero che però sbaglia la tripla della vittoria; Sirtori si avventa sul pallone e regala un'altra chance a Battaioni con 2'' sul cronometro. Il tiro del play è difficilissimo e finisce sul secondo ferro... Sala la tocca in tap-in mandando la palla dentro alla retina ma, un istante prima, scatta inesorabile la sirena.
Canestro giustamente non convalidato ed a gioire sono i Leoni...
Partita davvero emozionante (6 cambi di vantaggio negli ultimi 120'') e di elevatissimo spessore tecnico-tattico.

I Bufali, dopo una splendida prestazione, escono dal quarto scontro diretto (dopo Erba, Legnano e Milano Tre) con un pugno di mosche in mano e concludono il girone d'andata al quinto posto.
Senz'altro nulla da recriminare e, anzi, forse, nonostante la sconfitta, c'è da gioire per aver mostrato (finalmente) tutte o quasi le potenzialità di questo gruppo.
Martedì 9 dicembre altra "finale" contro la capolista Erba ma, questa volta, tra le mura di casa.

FORZA BUFALI!