domenica 22 maggio 2022

CGOLD, Play Off Gara 1: Cernusco recupera in volata, ma Saronno la beffa sul finale

 


ROBUR SARONNO - LIBERTAS CERNUSCO   64-63

1qt 22-10 / 2qt 16-19 / 3qt 14-15 / 4qt 12-17

Andata Quarti di Finale Playoff - PalaRonchi Saronno

-------------------------------------------------------------------------------------------------------



E finalmente cominciano i playoff per i Bufali Senior nella categoria C Gold. Nei quarti di finale del tabellone B l'avversario è la Robur Saronno, già vincitrice della Coppa Italia di categoria e affrontata durante il girone di classificazione, circa un mese fa, con una sconfitta di nessuna influenza. Pesante defezione tra le fila della Libertas quella del play Matteo Tornari, infortunatosi in allenamento in settimana.

1 punto separa le due squadre alla fine, con la "preghiera" di Mattia Meier sulla sirena finale che gira sul ferro e che lascia l'amaro in bocca e soprattutto la sensazione di aver buttato via una vittoria che sembrava acchiappata per i capelli con il vantaggio di Stefano Mercante a meno di 3 minuti dalla fine. Partita rimessa in equilibrio dopo una rimonta lenta ma inesorabile a causa di un inizio pessimo: 11-4  e subito timeout di coach Cornaghi. I ragazzi sembrano contratti e quindi poco lucidi, Saronno ne approfitta e a metà secondo parziale ha il doppio dei punti: 28-14. Da qui Cernusco entra in partita, molto lentamente e punticino dopo punticino grazie ai liberi di Ferraris, un paio di iniziative di Meier ed una tripla di Mandelli si arriva al -9 dell'intervallo.



L'inerzia sembra passata in mano ai nostri ragazzi, il 9-4 di parziale dell'inizio del terzo quarto sembra confermarlo.Tripla di Campeggi e due conclusioni in avvicinamento di Badocchi ricuciono il disavanzo al meno 4 e poi addirittura meno 2 dopo iniziative dello stesso Badocchi e di Mercante in contropiede; riparte Saronno con un paio di triple che portano al meno 6 di fine terzo quarto 52-46.

Ancora una tripla di Mandelli in apertura dell'ultimo parziale per il -3. Si procede con pochi canestri da una parte e dall'altra, tanta tensione e nervosismo, il punteggio vede scambiarsi minimi vantaggi da una parte e dall'altra, fino al vantaggio ospite di 2 punti succitato grazie alla tripla di Mercante. Ancora falli, gite in lunetta, errori dalla linea della carità e a 1.26 dalla fine sul 63-63 timeout Saronno: sull'azione successiva ancora liberi per i padroni di casa ed 1 solo realizzato con conseguente vantaggio di 1 punto sul 64-63. 



Timeout Cernusco e fallo su Campeggi che però sbaglia entrambi i liberi: tantissima è la tensione in campo, infatti sull'attacco successivo Saronno commette turnover e con pochi secondi sul cronometro il tentativo da metà campo di Meier gira sul ferro ed esce. Sconfitta immeritata di 1 punto, peccato, ora gara 2 mercoledì alle 20.45 tra le mura amiche del Polivalente. Sperando di recuperare Tornari e Badocchi, quest'ultimo uscito acciaccato alla schiena dopo un movimento nelle battute finale della sfida.










giovedì 19 maggio 2022

U17 Eccellenza, il sogno finisce a Cantù dopo una stagione al top. Si chiude anche un lungo percorso con coach Marco Cornaghi.



PALLACANESTRO CANTU' - LIBERTAS CERNUSCO     71-47

1qt  22-17 / 2qt  18-13 / 3qt  12-12 / 4qt  19-5

----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Finisce la cavalcata degli Under 17 Eccellenza al Palasampietro di Casnate con Bernate in un caldo fine pomeriggio di metà maggio; avversario la PGC Cantù, obiettivamente squadra molto più quotata della nostra.
Eppure i Bufali ci provano, ci mettono tutto l'impegno possibile in una sfida sulla carta impari.

Sono 3 quarti tutto sommato equilibrati, i padroni di casa mettono in campo i loro migliori atleti intorno al totem di 2,08 metri, Riccardo Greppi, e vincono entrambi i parziali di apertura di 5 punti ciascuno. Eppure c'è molto equilibrio in entrambi i quarti, i coaches muovono le pedine come su uno scacchiere, Cantù ha il merito di sfruttare i potenziali mismatch che si verificano effettivamente e quindi Cernusco si trova sempre a rincorrere: 4/5 punti sono lo scarto minimo che i nostri atleti non riescono mai a colmare.

Nel terzo quarto il coach casalingo mette in campo anche una difesa a zona 3-2 mascherata con il play Tosetti che segue ad uomo il nostro Meier, i Bufali fanno fatica a realizzare eppure il parziale si chiude in parità; i 10 punti di disavanzo rimangono ed anzi nei primi minuti del 4 quarto, con tanta fatica e sofferenza, si rosicchiano 2 punti e alzando gli occhi al tabellone si legge -8, forse si può provare a fare il colpaccio. Ed invece, i giovani canturini ripartono, spingono sull'acceleratore, i nostri si sfaldano, colpiti nella sofferenza, e non riescono più a rialzare la testa. Finisce con un disavanzo immeritato, per quanto visto in campo. 

Cantù si è meritato il passaggio del turno, per i nostri ragazzi invece un grande dispiacere per la fine del sogno ma insieme la consapevolezza ed il plauso per aver fatto un'annata notevole con pochissime sconfitte in un campionato in cui vi è l'eccellenza dei migliori settori giovanili della Lombardia.

Si chiude con questa partita anche il percorso di coach Cornaghi: 5 anni di successi, con questi ed altri ragazzi che hanno completato il roster dell'annata 2005, nel lungo periodo. 


sabato 14 maggio 2022

CGOLD: i Bufali tornano a vincere e spengono i sogni di Milano 3



MILANO 3 - LIBERTAS CERNUSCO     65-67

C GOLD girone classificazione "GOLD"

1 qt  15-24 / 2 qt  20-21 / 3 qt  13-15 / 4 qt  17-7


SPORTING MILANO3 BASKET: Alfieri, Turin, Cinquepalmi 18, Mori 2, Iacono 13, Musumeci 8, Tosi, Colombo 3, Bertoglio 3, El Rawi 4, Tandoi 4, Bonora 10 All. Pugliese

LIBERTAS CERNUSCO: Badocchi 14, Meier 5, Luisari, Tornari 16, Mercante, Ferraris, Sirtori 9, Merlati 13, Guffanti 3, Campeggi 2, Tamani 2, Franco 1 All. Cornaghi

--------------------------------------------------------------------------------


E si arriva all'ultima giornata di questo girone di classificazione: per i Bufali nulla da chiedere se non una buona prestazione in vista degli imminenti playoff e soprattutto dopo due settimane senza partite. 

Dall'altra parte invece i Massicci di Milano 3 "spingono" per portare a casa un'altra vittoria e sperare di entrare ai playoff all'ultimo respiro, soprattutto carichi dopo la grande vittoria di settimana scorsa sul difficilissimo campo di Pizzighettone.

E invece sono i nostri ragazzi che partono benissimo, mettono subito un buon vantaggio a referto e conducono le danze ben orchestrati da Tornari. Rinviene Milano 3 ed impatta a metà primo quarto grazie ad un primo accenno di zona 2-3; qui Cernusco riparte, buone trame che portano a lucide conclusioni da sotto ed il primo quarto va in archivio con il vantaggio di 9 punti.


Nel secondo parziale ancora buone azioni offensive tra i Bufali in un attacco ben bilanciato in cui quasi tutti i giocatori realizzano, soprattutto Badocchi e Merlati. Si rivede anche capitan Guffanti, al rientro dopo l'infortunio, che realizza un'ottima tripla ed il vantaggio raggiunge la doppia cifra: all'intervallo lungo 10  punti separano le due squadre.

Spingono ancora i Bufali nel terzo quarto, due triple di Tornari mettono addirittura 15 punti tra le due squadre ma improvvisamente, tra gli ospiti, si spegne la luce: Milano 3 la mette sull'intensità, i nostri non reagiscono e fanno il gioco dei padroni di casa, sul finire del quarto un paio di iniziative dei Massici riporta la scarto vicino alla doppia cifra (eppure, paradossalmente, anche questo parziale viene vinto dai Bufali di 2 punti).


Sembra però che l'inerzia della partita sia passata decisamente tra le mani di Milano 3, i nostri ragazzi vengono investiti da un'ondata fragorosa, non reagiscono, in attacco sono completamente in bambola, i padroni di casa raggiungono la parità e si arriva alle battute finali. Non segna più nessuno, la paura adesso la fa da padrona, coach Cornaghi chiama time-out e Tornari realizza l'arcobaleno che dà i 2 punti di vantaggio. 

Time-out di coach Pugliese, ultimi 3 secondi e spiccioli, grande difesa su tutti, la palla arriva a Colombo la cui conclusione non raggiunge nemmeno il ferro e certifica la vittoria, meritata ma sofferta, della Libertas Cernusco. Ora si torna in palestra a preparare il primo turno dei playoff in attesa della definizione dell'avversario.

U17 Eccellenza tra le 8 migliori di Lombardia: vince contro ABA




CERNUSCO - ABA LEGNANO Preliminare Playoff   64-61

1 Qt 16-21 / 2 Qt  14-13 / 3 Qt 22-12 / 4 Qt 12-15

------------------------------------------------------------------------------------------

Sono passati pochissimi giorni e ci si ritrova ancora contro ABA Legnano, ancora al Polivalente, ma questa volta la posta in palio è diversa ed importantissima: un posto tra le prime 8 della Lombardia a livello Under 17 Eccellenza.

La partenza per i Bufali è da shock. La tensione gioca brutti scherzi, specie a questa età. I ragazzi sembrano spaesati, non sanno cosa fare e Legnano prende subito un vantaggio in doppia cifra. Qui coach Cornaghi cambia quasi tutti i 5 del quintetto e la partita viene rimessa in parità grazie alla difesa dura e ad un paio di contropiede ben realizzati. Sul finire del quarto ricompare un pò d'ansia, ABA va in velocità, caratteristica precisa e decisa dei legnanesi ed il break di 5-0  nelle ultime battute, con un buzzer beater da tre, definisce il vantaggio ospite.

In apertura di secondo quarto ABA prosegue nel suo gioco in velocità, chiude gli spazi a Mazzola e Meier (chiaro "aggiustamento" rispetto alla sfida precedente) in difesa ed il break raggiunge il +8. Cernusco con pazienza ricuce a meno 5 grazie ad un paio di contropiedi. E si arriva a metà quarto, ci sono una serie di palle perse da entrambe le parti, grandissima confusione, difese ferree ed arcigne: emblematica una palla strappata da Tommy Grioni a Dell'acqua, loro giocatore più "temuto", con annesso fallo subito. Sull'onda di questa azione difensiva, i Bufali costruiscono un minibreak che li porta a scalfire il disavanzo a fine quarto fino al -4.


Come spesso accaduto nelle ultima partite, il ritorno in campo dagli spogliatoi sancisce l'ingresso nella sfida dei Bufali, c'è subito un break di 15-4  grazie ad una difesa dura (menzione particolare per Tommy Grioni, ma un pò tutti ci mettono l'anima), ABA va un po' in confusione, l'inerzia sembra passare tutta dalla parte di Cernusco. Qui, il coach di ABA ferma il gioco con un time-out: al ritorno in campo gli ospiti si piazzano in difesa con una zona 3-2. Eppure tra i nostri la palla gira, tripla di Meier e vantaggio +9. C'è un momento in cui si segna da una parte e dall'altra, ABA rinviene fino a chiudere il parziale con 6 punti di distacco.

Anche il quarto finale vede gli ospiti a zona 3-2 in difesa, il che genera confusione da una parte e dall'altra; si segna poco, eppure il  vantaggio dei Bufali  non scende mai sotto i 6 punti. La difesa a zona ospite crea qualche grattacapo ai nostri e coach Cornaghi deve chiamare minuto di sospensione a 5.23 dal termine: ottima uscita dal time-out con un'altra tripla di Meier. ABA non demorde e grazie ad un paio di iniziative ricuce a -3. La confusione e la tensione più ci si avvicina alla fine aumenta, i Bufali perdono un paio di palle sanguinose e Legnano arriva anche al -1. 

Un'altra tripla di Meier ed un canestro da 2 di Mazzola rimettono 6 punti tra le due compagini subito replicato dalla tripla di Dagri. E qui la partita, tiratissima ed emozionante, finisce col punteggio di 64-61 che premia i nostri ragazzi, meritevoli di averci creduto nonostante le difficoltà. Ora li aspetta la sfida improba contro Cantù o Bluorobica, in attesa dell'ultima partita del girone Gold che definirà la classifica finale e gli accoppiamenti dei Playoff. 

venerdì 13 maggio 2022

Serie D vincente in casa vs SOCIAL OSA

Cernusco – Social OSA: 83-55 (28-16, 48-26,65-39)

Cernusco: Marelli 3, Timis 2, Scaramuzzi 4, Macrì 2, Abdou 9, Grioni 15, Gnocchi, Rusconi 7, Luisari 11, Fanelli 16, Bertolotti 14, Puozzo. All.: Arienti.

Vittoria per I ragazzi della serie D contro Social Osa che da slancio per lo sprint finale di stagione per i due campionati nei quali sono impegnati i giovani Cernuschesi.

I padroni di casa partono subito all’attacco gestendo l’incontro fin dai primi minuti. Social OSA prova a rimanere in scia ai Biancorossi che mettono in campo però una concentrazione e determinazione che da tempo mancava, che gli permette di chiudere il primo quarto sul punteggio di 28-16.

Nel secondo quarto Cernusco continua a macinare il proprio gioco fluido e concreto, con gli ospiti che non riescono a controbattere alle soluzioni messe in campo dai padroni di casa, che fanno si che il divario tra le due squadre aumenti all’intervallo lungo, che si chiude sul 48-26 per i Bufali.

Nel terzo ed ultimo quarto Cernusco resta concentrata e, nonostante il punteggio favorevole, non cala d’intensità sui due fronti del campo che gli permette di fatto di gestire l’incontro in tranquillità fino alla sirena finale con il tabellone che recitava il punteggio di 83-55 per i Bufali.

Prossimo incontro di serie D domenica 15 in casa di Azzurri Niguardese.

lunedì 9 maggio 2022

Due parole con.. Tommaso Franco


10 domande, uguali per tutti i giocatori. Eppure talmente tante risposte differenti, che il team è ancora più interessante da scoprire. 

Prosegue la nostra rubrica "Due parole con" Tommaso Franco anno 1998, guardia. raggiunge con Cernusco tre volte le finali nazionali, conquistando il terzo gradino del podio nel 2012 e nel 2013.

Gran tiratore da tre, nel 2015 arriva anche lo scudetto under17 elite.

Che aspettate ad alzare il volume e sentire cosa ci ha detto Tommaso Franco?




Due parole con... Federico Ferraris




10 domande, uguali per tutti i giocatori. Eppure talmente tante risposte differenti, che il team è ancora più interessante da scoprire. Prosegue la nostra rubrica "Due parole con" Federico Ferraris anno 2001, guardia. Che è tornato a vestire di nuovo la maglia dei Bufali. 

Se vi chiedete quale sia la canzone che non si ricorda nel video, eccola: a m a r i di J.Cole. ;)😏

Che aspettate ad alzare il volume e sentire cosa ci ha detto Federico Ferraris?





domenica 8 maggio 2022

Due parole con... Matteo Tornari


10 domande, uguali per tutti i giocatori. Eppure talmente tante risposte differenti, che il team è ancora più interessante da scoprire. Prosegue la nostra rubrica "Due parole con", Matteo Tornari, per tutti Teo, il play della squadra. Anno 1995, 175 centimetri di nervi, velocità e bravura. 

Allenatore dei più piccoli in quel di Desio, da dove arriva, torna proprio in questa annata in casa Cernusco, contento di vestire il ruolo di leader.

Che aspettate ad alzare il volume e sentire cosa ci ha detto Matteo Tornari?




U17 Eccellenza: vince contro ABA e arriva prima nel girone Silver


 

LIBERTAS CERNUSCO - ABA LEGNANO      85-76

1 qt 17-24 / 2 qt 28-20 / 3 qt 22-12 / 4 qt 18-20

-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

E arriva finalmente l'ultima partita del girone di classificazione ed è un vero e proprio scontro al vertice, prima contro seconda, quasi un dentro/fuori in vista del prosieguo del Campionato Under 17 Eccellenza. Chi perde oggi in realtà non è escluso ma giocherà "svantaggiato" nel primo turno dei playoff che andranno ad iniziare dalla prossima settimana.


Sul campo la sfida è vibrante, tesa e molto dura: i ragazzi si scambiano colpo su colpo, sportivamente parlando, Aba fa capire che non è venuta a Cernusco per onore di firma, tutt'altro ed infatti mette la testa avanti da subito, costruisce un buon vantaggio e chiude il primo quarto avanti di 7 punti.
Buona la reazione dei Bufali nella seconda frazione, la difesa non è ottima ma in attacco la palla gira benissimo, infatti 28 punti realizzati e 20 subiti sono a testimonianza di ciò. 1 punto a favore dei padroni di casa la differenza all'intervallo.



Come sempre nelle ultime partite giocate dai nostri, il periodo di intervallo in spogliatoio pare risvegliarli, il rientro in campo è accompagnato da difese finalmente energiche che spezzano il ritmo indiavolato dei legnanesi, in attacco i ragazzi girano a mille, il vantaggio va in doppia cifra sotto i colpi di Mazzola e Meier.
In alcuni momenti del quarto di chiusura, i ragazzi di coach Cornaghi arrivano anche a 16/18 punti di vantaggio, ma qui, il coach avversario ferma la partita con timeout che hanno il risultato di riavvicinare ABA alla singola cifra di svantaggio. 

Cernusco comunque controlla la gara e va a chiudere la sfida, e con essa anche il girone, con l'ennesima vittoria di una trionfale cavalcata, macchiata dalla sola sconfitta contro la nostra bestia nera: Leonessa Brescia. 

Adesso per i ragazzi di coach Cornaghi ci sarà la sfida contro la stessa ABA Legnano nel primo turno dei playoff; il tutto in attesa di una definizione certa da parte della Federazione ed in attesa della conclusione del girone Gold.



Rimane la certezza del grandissimo applauso ai nostri Bufali che hanno completato un notevole campionato a livello dei migliori settori giovanili della Lombardia.

U14 élite: una Libertas coriacea spazza via Bernareggio

Libertas Cernusco – Pall. Bernareggio 85-65 (27-9, 47-30, 68-52)

Cernusco: Cenedese 18, Boschin 19, Bruni 2, Carubelli 4, Gozo 2, De Pascalis, Di Bacco 12, Trovato 8, Manni 10, Bassi 4, Landriscina 4, Donati 2

Vincono e convincono i Bufali nella gara serale di domenica 1/5 contro Pall. Bernareggio. Il match impone concentrazione e determinazione dopo la larga sconfitta della gara di andata nella quale i biancorossi della Martesana sono stati annichiliti da Redaelli, Popovic e compagnia. L’avvio promette bene: l’intensità difensiva è da subito alta e la palla si muove bene in attacco; il 27-9 del 10’ dà un forte indirizzo al match. Il resto della partita permette a Bernareggio di giocare quasi sempre alla pari (nonostante il distacco tocchi anche il -35) e di dare ampio minutaggio a tanti atleti 2009 che non sfigurano sotto la supervisione dei soliti Redaelli e Popovic, comunque ben contenuti dalla retroguardia cernuschese. La squadra di casa riesce a sfruttare la propria intensità difensiva concretizzando numerose occasioni in contropiede e andando a segno per ben 5 volte da dietro l’arco (36% da 3 al 40’). Vittoria importante che ci permette di rialzare la testa dopo un filotto di 5 sconfitte consecutive in campionato e di guardare con fiducia agli ultimi due impegni della fase a gironi che precede il tabellone finale a 16 squadre. 





Prossimo incontro sabato 7/5 alle 17:30 a Cantù.