mercoledì 15 maggio 2019

U13TOP, ottavi di finale: Cernusco – Bernareggio 66 – 44 (11-10, 29-21, 45-26) - Siamo in Elite!


Importante vittoria per il gruppo U13 TOP che nella gara casalinga di domenica pomeriggio ha sconfitto nettamente gli agguerriti vicini di casa di Bernareggio, staccando il pass per i quarti di finale e acquisendo sul campo il diritto a partecipare al campionato U14 élite dell’anno prossimo. Le due squadre si presentano al match dopo aver disputato la gara di sedicesimi in modo simile, con vittorie nette ma faticose, rispettivamente contro Seregno e Lissone; Bernareggio, dopo aver disputato con onore il primo girone TOP, ha vinto il suo campionato GOLD, riuscendo a entrare tra le migliori sedici di Lombardia con un basket vivace in attacco e agguerrito in difesa, fatto di pressione a tutto campo e raddoppi.

L’inizio di partita è molto contratto: Bernareggio attacca il ferro a ripetizione con la fisicità e l’energia di Colombi, mentre i Bufali ci mettono un attimo a ingranare, riuscendo solo a tratti ad alzare la difesa a tutto campo per recuperare il pallone e trasformare in contropiede. Ottimo nel primo quarto l’apporto offensivo del tandem Pirotta-Montanari, che trovano con continuità la via del canestro, sia in penetrazione da dentro il pitturato. Per i Reds, è continuo l’apporto di Brambillasca, regista delle trame offensive della squadra ospite e autore di una bella tripla. 11-10 Bufali alla prima sirena.

Nel secondo quarto, Cogliati mette in campo un quartetto nettamente più fisico, mentre Gambarini e Tornari replicano con la coppia di regia Casati-Bertolotti e i centimetri di Volontè, autore di una buona prova offensiva (10 punti nel solo secondo quarto, 18 al 40’). Il match mantiene sempre un alto ritmo, che penalizza un po’ le letture offensive e il bel gioco ma premia l’intensità e la velocità delle giocate. Da rimarcare la (inusuale) lucidità al tiro da fuori dei padroni di casa, che confezionano ben tre realizzazioni dal campo, di cui due in fila dell’ottimo Casati, autore di una partita brillante sui due lati del campo, sempre attento sulle linee di passaggio, e una di sharp-shooter Gazzola. Nonostante qualche forzatura di troppo nella metà campo offensiva, attacchiamo molto bene i raddoppi a tutto campo di Bernareggio, utilizzando passaggi corti e buon gioco senza palla, e allunghiamo il vantaggio a +8 al 20’.

Nella ripresa riusciamo a sfruttare meglio le azioni di contropiede: Zoppi torna in cabina di regia, apre il campo e serve a ripetizione Pirotta e Montanari, in versione contropiedisti; la pressione alta riesce anche a farci strappare qualche facile canestro da sotto con Assi. L’intensità del match rimane comunque alta, con qualche scontro di gioco non da poco ma mai scorretto, che toglie dal campo per qualche minuto alcuni giocatori dei Reds brianzoli. Dal lato nostro, la palla si muove meglio anche nella metà campo offensiva, con gli avversari che sembrano aver mollato mentalmente. +19 al 30’. Da notare in questa frazione di gioco il grande apporto difensivo, oltre che di Zoppi, di Ciceri, autore del solito (grande) lavoro occulto ma prezioso.

Nel quarto quarto si abbassa un po’ la tensione: subiamo qualche canestro di troppo, con disattenzioni varie e un’infinità di tagli davanti concessi ai nostri avversari, dando però segni di vita in attacco, con due belli strappi di Zoppi in campo aperto e due canestri da tre punti di Bertolotti, sempre in fiducia nelle ultime gare. Due splendidi centri dell’ottimo Olivi e un bel lay-up mancino di Sessi chiudono un match nel quale gli ospiti hanno dimostrato tutto il loro valore, giocando una partita da pari a pari contro i Bufali che, nonostante un po’ di tensione dovuta all’importanza della posta il palio, hanno comunque mostrato gli esiti di un percorso di crescita maturato nel corso dell’anno.

Bravi Bufali. Accontentarsi sarebbe però un peccato: ecco perché lo sguardo deve subito rivolgersi ad Assago, per la sfida di venerdì sera contro l’Olimpia, valevole per entrare nelle quattro migliori di Lombardia (ore 21).

Colnaghi 1, Assi 2, Olivi 6, Montanari 6, Bertolotti 8, Volontè 18, Casati 4, Pirotta 8, Sessi 2, Ciceri 2, Zoppi 7, Gazzola 2.