giovedì 18 aprile 2019

U14 Elite - 13^ di ritorno

Armani Exchange Milano - Libertas Cernusco 75-79 (16-19, 32-36; 60-57)

Milano: Bertini 8, Bevilacqua 3, Porcelli 8, Bortolani, D'Ambrosio 7, Giacalone 2, Langella 21, Lobina 1, Maurovic 11, Radaelli, Nobile 11,  Tacchini 3. All. Zaccardini-Premoli- Bertoli

Cernusco: Meier 26, Radatti 4, Scozzesi 6, Cerea 2, Conca 7, Frokku, Grioni 5, Mandelli 16, Volontè 2, Timis 3, Valent 8, Puozzo. All. Cornaghi-Tornari-Marcotti

Altro raid esterno per i Bufali che espugnano il campo dell'Olimpia Milano per 75 a 79 e chiudono cosi il girone d'Elite lombardo con un record di 22 vittorie e 4 sconfitte. Partenza forte per i padroni di casa che trovano punti subito con il leader Langella (21p) mentre Cernusco replica con Mandelli (doppia doppia da 16 e 11) ed un paio di spunti griffati capitan Radatti per il primo vantaggio ospite. Il tandem D'ambrosio-Porcelli (15p in tandem) tiene alto il piglio realizzativo dei ragazzi di Zaccardini tuttavia il buon impatto di Scozzesi (6p) consente ai biancorossi della Martesana di chiudere sul 16-19. Copione simile anche nel secondo periodo con le squadre che giocano a viso aperto e con grande intensità come giusto che sia per una gara giovanile; tra le fila delle "scarpette rosse" da rimarcare l'efficacia di Nobile (11p), per i cernuschesi invece importanti i centri di Cerea e Volontè che siglano il +4 di metà gara nonostante i problemi di falli per Timis e soci. All'intervallo lungo è 32 a 36 ospite. Terzo parziale (28-21) ricco di punti e belle azioni per ambedue le compagini però l'inerzia sembra andare verso i meneghini che fanno ben valere la maggior fisicità sia in termini di kg-cm sia in atletismo. Bertini e soprattutto Maurovic (11p) siglano il +8 dell'AX del 29' ma la reazione Libertas è immediata con due provvidenziali triple rispettivamente di Grioni (5p) e Conca (7p), quest'ultimo autore del 60-57 sulla sirena. Ultima frazione anch'essa caratterizzata da grande equilibrio con Milano che prova a trovare punti preziosi nel gioco interno (bene a rimbalzo) mentre Cernusco confezione positive situazioni di tranisizione con due guizzi di Valent (8p) e si arriva così in perfetta parità nei 5' conclusivi. Finale in volata in cui sale parecchio di colpi il play Meier (top scorer a quota 26p, season-high) che riesce a scardinare la retroguardia Olimpia grazie ad una varietà di soluzioni degna di nota (entrata mancina, arresto e tiro, penetrazione reverse) che riportano avanti Cernusco. Ultimo possesso difensivo ben fatto per la formazione di Cornaghi che può cosi terminare sul 75-79 e festeggiare un referto rosa importante contro un forte avversario. 
Bel secondo posto in classifica per la Libertas in un girone U14 Elite avvincente e con diverse formazioni di alto livello; ora un lungo stop in quanto gli impegni agonistici del Campionato (fase Play-Off ) riprenderanno in maggio. 
Forza Bufali !!



lunedì 15 aprile 2019

U14 Elite - 11^ di ritorno

San Pio X Mantova - Libertas Cernusco 63-72 (11-17, 37-40; 50-53) 

Mantova
: Arru 3, Boffelli 5, Boldrini 2, Bonisoli, Casari 2, Coghi 26, Dalmaschio, Dama 2, Meneghelli 6, Trazzi 17. All. Tosetti-Adami

Cernusco: Cerea 6, Conca 5, Grassi 3, Grioni 2, Mandelli 12, Meier 11, Radatti 5, Scozzesi 2, Timis 3, Valent 18, Varisco , Volontè 5. All Cornaghi-Tornari-Comaschi

Vittoria esterna per i Bufali che passano sul difficile campo di Mantova con il punteggio di 63-72 dopo una partita ricca di intensità da parte di entrambe le formazioni.
Iniziano meglio gli ospiti che provano subito a fare l'andatura con le scorribande di Mandelli (12p) e l'efficacia di Timis (9rimb), dall'altra parte gli "Stings" con grande fisicità riescono a rimanere comunque in scia (7-11 dopo 7') ma prima del gong le triple di Cerea (2/3 dall'arco) e Grassi scavano il break per l'11 a 17. Parte bene anche nel secondo quarto la Libertas che allunga fino alla doppia cifra di margine (anche +12) con un bel canestro di Volontè ed una giocata da "2+1" del rientrante Conca. Prima dell'intervallo lungo tuttavia i mantovani salgono di colpi ed accorciano molto le distanze con una fiammata di Coghi (top scorer a quota 26p) e molti tiri liberi a segno che, abbinati a diversi errori da vicino dei biancorossi, valgono il 37-40. Tema simile anche dopo la pausa lunga con i cernuschesi che riprendono un discreto gap (+8) con un paio di centri dalla media che scardinano la retroguardia di casa. Anche in questo fine periodo è il San Pio X a chiudere in cresecendo con le solitarie incursioni di Trazzi (17p) che tengono in scia i ragazzi locali: 50 a 53 dopo 30'. Ultima frazione in cui i ragazzi di coach Cornaghi cambiano passo in fase difensiva e riescono a produrre punti in attacco con maggior circolazione di palla ben finalizzata da un ispirato Valent (18p) che chiude i conti con tre centri in fila. Con una giocata da 3p Mantova torna sul -7 del 39' poi ci pensa Meier (11p) a fissare il definitivo 63 a 72 con un pregevole canestro "in slalom" che chiude la gara. W meritata frutto di una conduzione consecutiva per 40' nonostante le basse percentuali al tiro ed una bassa attitudine in difesa. 
Si torna sul parquet giovedi 11 ore 20.30 ad Assago contro l'Olimpia Milano per l'ultima giornata (4a partita in dodici giorni per i biancorossi della Martesana).
 Forza Bufali !!



sabato 13 aprile 2019

Campionato Eccellenza Under 16, Coppa Lombardia Young, fase finale 3^ giornata


Libertas Cernusco – Pol. Comense  70-58 (20-12, 35-30, 54-47)
Libertas Cernusco: Colombo 2, Cagliani 8, Zatti 9, Grioni 3, Rusconi 6, Fanelli 11, Angelilli 3, Barbieri 13, Vialetto 10, Nale 3, Ghezzi 2
Pol. Comense: Ambrosetti, Arnaboldi 8, Bernasconi 3, Besio, Gianoli 10, Imperiali 3, Lazzari 18, Mambretti 8, Trombetta 6, Turconi 2, Gatti, Baparapè.
Gran bella prova dei nostri ragazzi nella vittoriosa partita interna contro la Pol. Comense che abbiamo incontrato per l’ennesima volta quest’anno.
A differenza delle altre partite che erano state contraddistinte da un'alternanza nel punteggio questa volta abbiamo controllato la partita dall’inizio alla fine.
Partono forte i nostri ragazzi che immediatamente prendono un vantaggio di 10 punti che poi controllano nella seconda metà della prima frazione con trame veloci e attenzione difensiva.
Nel secondo quarto una leggera supremazia fisica dei nostri avversari ci mette in difficoltà ma i ragazzi rispondono colpo su colpo anche se finiamo con un parziale a sfavore ma di soli 3 punti.
Nel terzo quarto ancora teniamo bene il campo forti del vantaggio accumulato all’inizio della contesa e anche se il periodo sembra più equilibrato in realtà i Bufali tengono sempre il comando del gioco mantenendo il controllo del match.
Nonostante per una volta non riusciamo a segnare dall’arco dei 3 punti (5 su 24 alla fine della partita), caratteristica che ha contraddistinto le vittorie con la Pol. Comense in questa stagione, nell’ultima frazione con delle belle accelerazioni portiamo a casa una bella vittoria.
Vinciamo così la prima partita dell’ultima fase della Coppa. Continuiamo nella speranza di acciuffare la semifinale. Forza Bufali





venerdì 12 aprile 2019

U18Top : ultima di campionato

Junior Basket Curtatone - Libertas Cernusco 74-70 (14-21, 35-36, 53-51, 74-70)

Curtatone: Barrotta 14, Benedini 11, Braghini 4, Gorni 6, Marini 4, Masenelli 1, Pantic 13, Rosignoli 13, Vucenovic 8. All. Trazzi
 
Cernusco: Paveri 20, Colombo 2, Corbelli 9, Fanelli, Ratti, Loda 2, Luisari 7, Marnetto 8, Panzera 13, Picozzi, Magni 9. All. Maiocchi, Monterisi

Bufali in continua emergenza, fuori il 2000 Sagramoso e Della Torre, Colombo al rientro forzato ma lungi dall'essere pronto al 100%.
La verve degli ospiti è quella giusta e le cose si indirizzano subito in favore di Cernusco ma dopo 6' di partita si infortuna Marnetto (molto volitivo ed efficace, 8pti per lui) che abbandona il campo e allarga l'emergenza effettivi.

Nonostante ciò i Bufali sono on-fire non subiscono il contraccolpo e continuano a giocare con la giusta determinazione: si assiste pertanto a una partita molto godibile e avvincente dove soprattutto  i due serbi dei padroni di casa sono un fattore e fanno la voce grossa sotto le plance e al tiro.

Alla fine di una partita molto equilibrata che una Cernusco concentrata e decisa comanda per lunghi tratti sono gli episodi a decidere.
A 21" dalla sirena finale sul 71-70 la Libertas ho i liberi del sorpasso ma fa 0/2; dall'altra parte Curtatone fa 1/2 e a 8" dalla fine siamo 72-70.
La tripla del sorpasso costruita benissimo dai Bufali durante il time out dopo due giri del ferro viene risputata in campo e sul fallo subito durante il rovesciamento di fronte Curtatone non sbaglia e realizza il 74-70 finale. 

Peccato per l'esito finale non solo della partita ma anche e soprattutto della stagione che, a causa di infortuni (tanti) e abbandoni che hanno privato la squadra di molti degli effettivi per lungo tempo e di un atteggiamento non positivo in alcune delle partite, non è stato ne quello sperato ne intravisto nella prima fase del torneo.  

Qualche commento, costruttivo, sulla formula U18Top: molte  ombre e poche luci. Ne citiamo alcuni. La gestione dei 3 fuori quota che in ogni caso ha creato impatti sulla intera annata 2000 sia per gli atleti sia per le società trovatesi a gestire tale formula; 
Un solo arbitro a condurre, sovente in difficoltà a stare al passo delle giocate, spesso condotto all'errore dalla difficoltà ad essere presente dalla parte giusta del campo; formula con qualificazione sola andata e fase finale dove alcune squadre chi si sono giocate la classificazione sono eliminate e in cui partecipano squadre in arrivo dal Gold e dal Silver. Detto questo, queste sono le regole e tali regole vanno rispettate; speriamo in una riflessione finale da parte della federazione per aggiustare un po' il tiro per il prossimo anno,
 
Il gruppo 2002 (e 2001 se confermata la regola dei 3 fuori quota) è di livello e l'anno prossimo potrà dire la sua, come è stato capace di fare per lunghi tratti della presente stagione.

mercoledì 10 aprile 2019

Campionato U13TOP, 13a giornata: Cernusco 50 – Pall. Varese 62 (23-18, 28-29, 39-50)


Buona prova dei Bufali U13, impegnati domenica mattina nella proibitiva sfida contro Pallacanestro Varese. Il morale è alto dopo le buone prove contro CUS Brescia e, soprattutto, Malaspina ma lo spauracchio della gara di andata aleggia sullo spogliatoio della Libertas: in febbraio infatti, i biancorossi varesini si imposero con un passivo netto e schiacciante. Le due squadre si presentano al testa a testa di ritorno a pari punti, segnale poco indicativo a questa età ma che comunque fa pensare a un match più combattuto.

La sfida si accende dopo poche battute, con le due squadre che da subito si sfidano a viso aperto; il primo quarto dei padroni di casa è a marca Volontè dal punto di vista offensivo: la verve dello spilungone milanese, con le sue folate a canestro e la freddezza ai tiri liberi, è una pillola amara per gli avversari; la risposta arriva con Migliori: strepitosa la sua presenza fisica a rimbalzo e netto il suo miglioramento rispetto alla gara di andata, per la sua capacità di esprimersi anche fronte a canestro. I Bufali tengono botta difensivamente con Zoppi e Botta, con Gazzola e Sessi molto bravi a muovere il pallone con continuità e Casati freddo nella finalizzazione dalla media distanza. L’intensità difensiva e il contropiede premiano la squadra di casa che chiude il primo quarto sul +5.

Nel secondo quarto la partita cambia registro. Varese trova maggiore aggressività difensiva con Broggini a raddoppiare a tutto campo e a guidare le incursioni offensive dei suoi, che si trovano a più riprese in lunetta; decisivo per la squadra ospite l’apporto di Pinzi, mancino completo ed elegante, autore di 17 punti al 40’. I biancorossi della Martesana provano a forzare il fortino varesino in penetrazione ma l’attacco frutta poco: appena 5 i punti messi a segno nel quarto, complici un acciaccato Colnaghi e uno spuntato Pirotta. Buono l’apporto di Montanari e Bertolotti, presenti a livello difensivo e ordinati nel muovere la palla contro la difesa di Varese, molto difficile da attaccare in quanto ben arroccata dentro l’area. +1 Varese all’intervallo.

La conduzione di gara è complessa per i padroni di casa che, oltre alla maggiore fisicità degli avversari, devono far fronte a una maggiore prontezza, sia tattica che mentale.

Al rientro in campo, Varese mette in campo un approccio mentale completamente diverso. Le rotazioni libere permettono a Besio e Maino di ricostituire la coppia Broggini-Pinzi, con Migliori a subentrare dalla panchina per problemi di falli e l’apporto fondamentale, in centimetri e fisico, di Natola. L’intensità difensiva di Zoppi e compagni ci costa qualche fallo di troppo, non riuscendo a farci capitalizzare potenziali azioni di contropiede, arma che fino a quel momento era stata importante per scardinare la difesa Varesina. Gli avversari, di contro, tornano in campo più motivati, fino a portarsi sul +11 del 30’.

Il vantaggio di Varese tocca anche il +17, con i Bufali che però non mollano il colpo: Assi lavora bene in contenimento su Broggini, e viene supportato in questo duro compito da Ciceri; la coppia riesce a tenere a due soli punti il playmaker varesino nei secondi 20’ di gioco, con un ottimo lavoro individuale coadiuvato dalle buone rotazioni difensive di squadra. Eccellenti le prestazioni di Migliori, autore di 20 punti tra cui uno splendido piazzato dalla media, e di Volontè, 29 al 40’, che contribuisce alla causa anche nella metà campo difensiva. Quando rialziamo la testa al tabellone luminoso al 40’, il risultato dice -12; possiamo comunque essere contenti dei miglioramenti visti sul campo, visto il largo passivo dell’andata e il valore assoluto dell’avversario.

Si ritorna in campo sabato 13 aprile sul campo della capolista BBK2014.

Colnaghi 1, Assi 2, Montanari, Bertolotti 2, Volontè 29, Botta, Casati, Pirotta, Sessi 6, Ciceri, Zoppi 7, Gazzola.

lunedì 8 aprile 2019

Under 13 Top al torneo Innocentin

Gli Under13 Top parteciperanno al Torneo Innocentina, a Brugherio, dal 25 al 28 aprile 2019.
Questo torneo vede la partecipazione di alcune tra le piu' blasonate squadre di tutta Italia.
Di seguito le squadre partcipanti e il calendario ufficiale


U15 Eccellenza - Spostamento Gara

La gara n. 4810 del campionato: U15/E - CR LOMBARDIA tra LIBERTAS CERNUSCO e SANTA ROSA ASSISTENZA B. MORTARA è stata spostata da: 13/04/2019 18:00 POLIVALENTE Via Buonarroti 20063 CERNUSCO SUL NAVIGLIO (MI) a: 13/04/2019 15:30 POLIVALENTE Via Buonarroti 20063 CERNUSCO SUL NAVIGLIO (MI)


sabato 6 aprile 2019

U14 Elite - anticipo 12^ di ritorno

Libertas Cernusco – Aurora Desio 89-83 (20-22, 41-45; 72-63)

Libertas Cernusco: Cerea, Frokku, Grassi, Grioni 2, Mandelli 28, Meier 19, Radatti, Scozzesi 4, Timis 14, Valent 21, Varisco, Volontè 1. All. Cornaghi-Marcotti-Costa

Aurora Desio: Arienti, Beretta 11, Cividati 2, Colzani, Cotrone S. 17, Cotrone F. 26, Faccioli, Foiano 1, Guarnaccia 7, La Mantia 2, Mariani 9, Raffaldi 9. All. Rota-Damaso

Bella W per i biancorossi che hanno la meglio sui parietà di Desio (89-83) dopo una gara molto bella e combattuta, sempre con scarti mai superiori ai tre possessi di distanza.Ottimo inizio per Cernusco che, al contrario di 72 ore prima a Brescia, iniziano subito forte con un 8-0 di parziale frutto di difesa aggressiva sulle linee di passaggio e spunti in contropiede. Ma non appena l’attenzione e l’intensità difensiva si abbassano, ecco che il tasso tecnico ed atletico dei brianzoli viene fuori: così con 13 punti in coppia dei gemelli Cotrone (26 per Federico e 17 per Samuele alla fine) Desio chiude il primo quarto avanti di due lunghezze sul 20 a 22. Nel secondo periodo l'Aurora continua a fare bene sotto le plance sia con punti a rimbalzo che con comode entrate (11p per Beretta) fino al +8 che è il massimo divario a favore degli ospiti ; la Libertas non ci sta e dimezza lo scarto prima del gong (-4 sul 41-45) con una fiammata del leader Mandelli, autore di un'altra ottima prestazione (28+10). Alla ripresa gli arancioblù provano a ripartire forte con l'efficace Mariani (9p) tuttavia sono i ragazzi di coach Cornaghi a cambiare passo in difesa con un'elevata intensità e belle situazioni di transizione firmate da un Timis (14p e 7ass) sempre più in gas. Tutto il quintetto locale gira al meglio anche se il protagonista in fase realizzativa è sicuramente Valent (season-high da 21p) che segna cinque centri in fila e cambia totalmente il trend del match con il sorpasso del 26'. Il pirotecnico terzo quarto dei cernuschesi vale 31p ed è importante vantaggio sul 72 a 63 del 30' con giocate preziose dal tandem Scozzesi-Grioni. Ultima parte di gara con sempre maggior carica agonistica in campo per entrambe le compagine: ne nasce un finale punto a punto (ritmo altissimo) in cui il team di Rota riesce ad accorciare fino al -2 con 3' da giocare (tripla di Mariani) ma nel finale le giocate del play Meier (19p con tanta personalità e canestri-chiave) ricacciano indietro i tentativi di rimonta fino al definitivo +6 sul 89 a 83. Prestazione di buon livello contro un forte avversario che deve servire come un ulteriore motivo di crescita per il finale di stagione. Con questo referto rosa Cernusco consolida il secondo posto (pari Robur) ma non c'è tempo per allentare la presa: sabato impegnativa trasferta a Mantova.

Forza Bufali !!







venerdì 5 aprile 2019

Serata incontro con l'arbitro di Serie A Maurizio Biggi

Una intensa lezione di tecnica arbitrale e passione agonistica!
La piacevole serata verteva attorno alla necessità di sviluppare la conoscenza reciproca tra i diversi attori della gara e di superare i pregiudizi come strada da percorrere per una formazione non puramente tecnica ma sportiva nel senso più autentico della parola.
La società Libertas Cernusco ringrazia l’arbitro Maurizio Biggi per l’incontro di giovedì 4 aprile in biblioteca, il primo di una serie di incontri dedicati alla creazione di un effettivo fair-play.

Bufali campioni non solo sul campo.

Nella foto, Luca Antelli, parte del direttivo del basket Cernusco con l'assessore Vanni e il sindaco Zacchetti in posa con l'arbitro Maurizio Biggi


CENTRO TECNICO REGIONALE - SELEZIONI PROVINCIALI 2006


Il C.N.A, in ottica delle selezioni provinciali per l’annata 2006, convoca, per l’allenamento in programma a Carugate il 7.04.2019, presso il Palasport di via Ginestrino- Carugate, dalle 11:30 alle 13:00, gli atleti dell'annata 2006.

Complimenti ai nostri bufali Assi, Ciceri, Colnaghi per la convocazione.

A causa della partita di domenica con Varese, non spostabile, I nostri atleti saranno convocati in altra data da definirsi



Scarica il documento completo

giovedì 4 aprile 2019

CENTRO TECNICO REGIONALE SELEZIONI REGIONALI DELLA LOMBARDIA 2005


Il Comitato Regionale Lombardo, nell’ambito del Progetto di Qualificazione Territoriale e in preparazione al Trofeo delle Regioni 2019 convoca, per l’allenamento in programma a Brescia presso il Centro Polivalente di Via Collebeato, 6 martedì 9 aprile 2019 gli atleti 2005.

Complimenti al ns bufalo Giovanni Mandelli per la convocazione

scarica il comunicato completo

U14 Elite - 10^ di ritorno

Leonessa Brescia - Libertas Cernusco 61-74 ( 17-48, 29-47; 47-58)

Basket Brescia Leonessa:  Boni 0, Brescianini 16, Ceretti, DE Martin 7, Fenaroli 2, Gerardi, Ghidini 9, Grasso 7, Morelli 4, Novaglia, Prandini 3, Tanfoglio 13 - Staff Alberti-Barese-Cotelli

Libertas Cernusco: Cerea, Frokku, Grassi, Grioni 4, Mandelli 33, Meier 9, Radatti 1, Scozzesi 6, Timis 10, Valent 8, Varisco 3 - Staff Cornaghi-Marcotti

Bella W per la Libertas che vince con personalità sul (bel) campo di Brescia con il punteggio di 61 a 74. Avvio di gara sprint per i locali che dopo meno di 1' conducono subito per 7-0 ed è subito time-out cernuschese per fermare la carica dei biancoblù. Dopo la provvidenziale sospensione i ragazzi di coach Cornaghi iniziano a salire di colpi grazie ad un'efficace difesa e valide situazioni offensive che vengono convertite dall'ispirato Timis (12p e 9rimb) e da Grioni (4p e 4rec) , quest'ultimo autore di un super canestro per il sorpasso del 6' che diventerà poi 17-18 alla prima sirena. Nel secondo periodo Cernusco cambia passo in fase offensiva (29p realizzati in 7') con una bella manovra collettiva che innesca situazioni per tutto il quintetto sia dalla lunga distanza (tripla Varisco) sia in avvicinamento con le penetrazioni di Radatti e Grassi che trovano spazi in area e creano tiri aperti anche sul perimetro (da rimarcare il 6/14 dall'arco al 20'). Il trend è molto favorevole ai cernuschesi che una volta sul +10 non si fermano ed allungano il parziale con i recuperi difensivi del tandem Frokku-Cerea e gli spunti al ferro di Scozzesi (6p e 14rimb) che fa la voce grossa nel pitturato. Brescia non va a segno per diversi possessi e prima della pausa lunga è +17 esterno dopo il dardo allo scadere di Valenti (8p). Alla ripresa del gioco i padroni di casa provano subito ad alzare il profilo realizzativo con l'ispirato play Tanfoglio (14p con tre centri dall'arco) e la guardia Brescianini (16p) ad accorciare il divario fino al -12. La Libertas subisce per alcuni possessi la verve della Leonessa ma un super Mandelli (season-high da 33p con ottime percentuali) ristabilisce le distanze con diverse soluzioni per sé e compagni. Nell'ultima parte di gara l'ala De Martin ed il talentuoso '06 Ghidini provano l'ultimo tentativo di rimonta ma due jumper dell'ineffabile Meier (9p) chiudono ogni discorso sul +16 del 37'. All'ultimo gong è 61-74 Cernusco che espugna con un'autorità il campo di Brescia, formazione di qualità e ben allenata.
Con questo referto rosa si consolidano le prime posizioni in vista della gara di mercoledì (ore 20.30 in casa) contro l'Aurora Desio.
Forza Bufali !!



martedì 2 aprile 2019

da La Stampa - da Cernusco agli States, verso le Final Four NCAA: non soltanto Moretti, a Minneapolis c’è anche l’italo-americano Badocchi



Pubblicato il 02/04/2019
Ultima modifica il 02/04/2019 alle ore 08:13
Davide Moretti non sarà l’unico italiano presente alle Final Four NCAA di Minneapolis, sabato e lunedì. Moretti è il volto-copertina di Texas Tech che sfiderà Michigan State alle 2.45 italiane, nella semifinale preceduta (a mezzanotte) dal match tra la Cenerentola del Gran Ballo, Auburn, e l’unica testa di serie numero uno, Virginia. 
E proprio con quest’ultima c’è Francesco “Frankie” Badocchi, ventenne italo-americano che ha giocato un minuto nel Torneo, nella sfida del primo turno contro Gardner-Webb. Un match vinto 71-56 dai Cavaliers, che però nel primo tempo erano finiti anche a -14.

Da Cernusco agli States
Nato da padre italiano e madre afroamericana, Badocchi ha vissuto l’adolescenza dividendosi tra Cernusco sul Naviglio (ha giocato anche delle giovanili dell’Olimpia Milano) e il Kansas. E dopo due anni al liceo di Bishop Miege, Frankie ha saputo superare un serio infortunio al ginocchio destro, entrando quest’anno nell’organico di coach Tony Bennett. Ala mancina di 2.00, con un eccellente atletismo, Badocchi aveva fatto parte del giro delle Nazionali giovanili fino all’Under 17, grazie alle doti fisiche e all’etica lavorativa. «Sono sempre arrivato un’ora prima dell’allenamento, so di poter dare un contributo a livello difensivo» ha raccontato. «I miei zii e i miei cugini in Kansas mi hanno aiutato nel passaggio dall’Italia agli Stati Uniti: parlavo bene inglese, ma il sistema scolastico e il basket sono molto differenti, adattarsi non è stato semplice. Il mio cuore però resta in Italia, dove tornerò fra qualche settimana. Il sogno? Una chiamata dalla Nazionale!».
Moretti, impresa possibile
Trascinata dalle future prime scelte NBA come il playmaker Jerome Ty e l’ala De’Andre Hunter, Virginia è la favorita delle Final Four. La semifinale contro Auburn sembra a senso unico anche perché il college che fu di Charles Barkley ha perso il giocatore più importante, l’ala Chuma Okeke. Guai però a sottovalutare i Tigers, che hanno già eliminato grandi nomi come Kansas, North Carolina (con 20 punti e 11 rimbalzi di Okeke) e Kentucky.
Nell’altra sfida, Texas Tech - al debutto alle Final Four - troverà Michigan State e non l’attesissima Duke. La squadra delle future stelle NBA Zion Williams e RJ Barrett ha infatti perso 67-68, complice il libero fallito da Barrett per il supplementare: dopo aver rischiato contro Central Florida e Virginia Tech, la squadra di Mike Krzyzewski è uscita prima di arrivare al Gran Ballo, con una delle più grandi delusioni nella storia del college che da 30 anni recita un ruolo di riferimento. Contro Duke, Moretti e compagni sarebbero partiti sfavoriti, la semifinale contro Michigan State sembra invece un’impresa alla portata per chi ha appena eliminato Michigan e Gonzaga. Grazie alle triple del figlio d’arte che sogna il titolo NCAA e i Mondiali in azzurro.

lunedì 1 aprile 2019

Campionato di Eccellenza U16 - Coppa Lombardia Young fase finale 2° giornata


Libertas Cernusco – Robur  et Fides Varese 68 - 87 (15 - 21, 28 - 46, 48 – 70)

Libertas Cernusco: Colombo 2, Cagliani 16, Marelli 3, Zatti 6, Grioni 2, Rusconi 6, Duggan 3, Delogu, Fanelli 19, Nale 2, Ghezzi 5, Vialetto 4

Robur et Fides: Alesina 7, Bacchiega 6, Brignoli 3, Da Rin 2, Dagri 6, Isella 8, Lacchin 4, Macchi 6, Napoletano 4, Resemini 17, Rovera 9, Sorrentino 15

Sulla carta un incontro difficile ed il campo non smentisce. Varese prende il comando della partita fin dalle prime battute con una diversa determinazione rispetto ai nostri ragazzi e si vede in ogni singolo contrasto di gioco, sia in attacco che in difesa gli avversari arrivano prima e più cattivi agonisticamente su tutti i palloni.
Nel primo tempo Varese mette in cassaforte la partita con ottime trame di gioco e controllo delle aree piccole.
Nel secondo tempo i Bufali cominciano meglio, e trovano quella grinta che fino ad allora era mancata. I nostri passano alla zona che spesso ci aveva portato ottimi risultati, ma Varese si dimostra un'ottima squadra e con ottimi tiri dall’arco dei 3 punti regge l’urto.
Prendiamo come piccola consolazione e come punto di ripartenza la vittoria parziale nell’ultima frazione che i Cernuschesi si sono meritati non mollando mai fino alla fine.
Dopo 2 giornate della fase finale siamo ancora a zero punti e non abbiamo più margine di errore se vogliamo qualificarci per le semifinali quindi forza ragazzi, adesso le dobbiamo vincere tutte!!






Campionato Eccellenza U16 - Coppa Lombardia Young fase finale 1^ Giornata

Le bocce Erba – Libertas Cernusco 74 - 60 (18 - 11, 40 - 25, 58 - 46) 

Le Bocce Erba: Bianchi 17, Borrelli 2, Boscolo 12, Brambilla, Luraschi 2, Origgi 10, Pontiggia 8, Riva, Rota 1, Salvo 22, Tavaroli

Libertas Cernusco: Barbieri, Cagliani 7, Colombo 1, Duggan, Fanelli 7, Grioni 9, Marelli 3, Nale 5, Rusconi 7, Vialetto 4, Zatti 17 

A pochi giorni di distanza dalla bella vittoria che ci ha consegnato il secondo posto nella classifica finale della prima parte della Coppa Lombardia Young, ritroviamo la compagine di Erba nella prima giornata della fase finale della coppa, questa volta in quel di Erba. 
Brutto giorno per decidere di non entrare in campo nel primo tempo della partita che ci ha visto soccombere senza lottare contro i più determinati padroni di casa. Sovrastati in tutte le zone del campo non troviamo mai le giuste distanze e la forza di contrastare agonisticamente una squadra che nell’agonismo ha il suo punto di forza. 
Nella ripresa c’è una sorta di reazione che ci porta a vincere la terza frazione, ma è troppo tardi per riprendere la partita anche se nella prima fase dell’ultimo quarto arriviamo a recuperare fino ad arrivare a - 5. Sconfitta pesante che ci obbliga a non poter più sbagliare da qui alla fine della fase che porterà le prime 2 classificate alla semifinale con le equivalenti del girone B.





Campionato Eccellenza U16 - Coppa Lombardia Young 5^ giornata di ritorno


Libertas Cernusco – Le bocce Erba 92 - 81 (32 - 16, 51 - 41, 74 - 64)

Libertas Cernusco: Angelilli 3, Barbieri 17, Cagliani 2, Colombo 5, Delogu 2, Duggan 2, Fanelli 23,  Grioni 1, Marelli 13, Rusconi 14, Zatti 10,

Casa Gioventù Erba: Bianchi 13, Borrelli 2, Boscolo 13, Brambilla, Ferracani, Luraschi 10, Origgi 4, Panzeri 6, Pontiggia 6, Riva 4, Rota 4, Salvo 19

Ultimo incontro nella Coppa Lombardia Young per Cernusco che ospita i pari età di Erba.
La partita si mette sui binari giusti per i Bufali che trovano subito la via del canestro con delle buone azioni corali. Erba fatica a tenere il ritmo dei padroni di casa e soffre anche la pressione difensiva di Cernusco che chiude il primo quarto sul punteggio di 32 a 16.
Nel secondo quarto purtroppo i ragazzi di coach Pirri abbassano l’intensità di gioco messa in campo nei primi 10 minuti, rimettendo così in partita Erba che grazie al trio Brambilla, Bianchi e Panzeri riesce a ricucire lo strappo iniziale. Cernusco dal canto suo sul finale di quarto si risveglia e riesce a trovare alcune buone azioni che gli permettono di chiudere in vantaggio la prima frazione di gioco sul punteggio di 51 a 41.
Il terzo quarto è la fotocopia del quarto precedente, con i padroni che incappano in stupidi errori difensivi, prontamente puniti dagli ospiti, che riescono con troppa facilità ad arrivare al ferro incontrastati. I Biancorossi però, pur continuando con una difesa più che rivedibile, riescono a riorganizzarsi in fase offensiva mantenendo a fine terzo quarto 10 punti di vantaggio.
L’ultimo quarto vede ancora Cernusco soffrire in difesa, mostrando poca voglia e attitudine in questo fondamentale permettendo agli avversari di rimanere sempre attaccati all’incontro. In attacco però un maggior gioco corale permette ai Bufali di mantenere il controllo sulla partita e portare a casa la vittoria con il punteggio di 92 a 81, che vale anche il secondo posto in questo girone.