martedì 20 marzo 2018

U14 Silver - 9°Turno di Campionato


Cavenago Brianza - Libertas Cernusco 60-68  (21-12, 37-32 ; 48-51) 

Cavenago:  Bertelli 12, Cucuzza, Libutti, Varisco, Gueye 4, Scorza 2, Schiafone, Biraghi 16, Franzese 16, Pisanu 6, Lo Calio 4.  All. Villa                                                               

Cernusco: Calloni 8, Cerea 1, Riccardi 2, Conca 16, Firolli 7, Grassi 5, Varisco 20, Sandri 2, Radatti, Puozzo 6, Grioni 1. All Righi

Dopo le ultime prestazioni sottotono si riscattano i Bufali del '05 che vincono (in rimonta) per 60-68 sul campo di Cavenago, squadra già incontrata anche nella fase di qualificazione in U14. L'inizio è appannaggio locale, i bianconeri sfruttano le imprecisioni (offensive) e le disattenzioni (difensive) ospiti per portarsi sulla doppia cifra di vantaggio spinti proprio dall'ex Biraghi (16p di cui 10 nel primo periodo). La  prima girandola di cambi dà linfa ai cernuschesi che accorciano sul -4 prima di subire un mini-break per il 21 a 12 del gong. Nel secondo quarto l'ottimo impatto di Bertelli (12p) permette ai locali di raggiungere il massmimo scarto sul +15 di metà frazione. La Libertas non ci sta e spinta dal prolifico Varisco (20p con alcuni centri degni di nota) dimezza il divario che al 20' diventerà 37-32 dopo le incursioni del'efficace Firolli, autore di 7p. Dopo l'intervallo lungo l'intensità biancorossa aumenta ed i recuperi a tutto campo producono punti preziosi per il sorpasso griffato da Puozzo e ben sigllato dalla tripla di Conca (16p) che si conferma in un buon momento di forma. Totale generale è +3 esterno dopo 30'.  L'inerzia sembra ormai sulla sponta ospite tuttavia un mai domo Franzese (16p) tiene in scia i suoi fino alla nuova parità (58-58) con 4' sul cronometro. Un provvidenziale time-out sortisce gli effetti sperati: due palle rubate dal collettivo e due incursioni di Calloni (8p) chiudono i conti e mandano i titoli di coda dul +8 Libertas. Referto rosa importante per il morale del gruppo che ha messo in campo la giusta cattiveria agonistica che forse era un po' venuta meno nelle ultie gare e che invece è fondamentale. Nota negativa i tanti errori al tiro (anche da sotto) che non hanno permesso di mettere prima al sicuro il risultato. Un plauso anche ai padroni di casa della Feraboll che hanno messo sul parquet grande carattere e mostrato miglioramenti. Sabato 17/3 prossimo impegno, tra le mura amiche, con il Team86 Villasanta. Forza Bufali !!