martedì 30 maggio 2017

U13 Reg :: semifinale regionale

PROGETTO GIOVANI CANTU’  LIBERTAS CERNUSCO  77-61 (19-16; 40-29; 62-46)


CANTU’: Terragni 21, Bonardi, Elli 12, Moscatelli 10, Redaelli Filippo, Milici 3, Massimini 1, Redaelli Paolo 7, Bon 9, Borsani 4, Proserpio 10, Mascheroni. All. Borghi-Galimberti

CERNUSCO:  Meier 9, Biraghi 2, Bertolotti 5, Gnocchi 5, Scaramuzzi 5, Abdou 5,Marchianò 9,   Almasio, Callegari 2, Incardona 15, Ghezzi 4, Nale. All Cornaghi-Perego-Cesati 

Referto giallo per i Bufali che cedono il passo (77-61) alla quotata fomazione di Cantù nella semifinale regionale del Campionato U13.
Inizio sprint per i brianzoli che nei primi minuti fanno vedere  valide situazioni offensive con le giocate (di qualità) sia di Elli e che del leader Moscatelli, rispettivamente autori di 12 e 10 punti ciascuno.
Cernusco anche in questa occasione fatica a carburare (12-2 per il PGC) ma dopo un recupero di Almasio riesce a prendere inerzia con le buone iniziative del solito capitan Incardona (15p) che dimezzano il divario.
La squadra di coach Borghi è molto prolifica dalla lunetta e resta sul +7 ma un piazzato del positivo Callegari ed una bella fiammata in velocità di Abdou (5p) riportano la Libertas totalmente in scia sul  19 a 16 di fine quarto, grazie soprattutto ad una ritrovata verve difensiva.
Nella seconda frazione partono meglio i biancorossi che realizzano subito con Marchianò (9p con 4/8 dal campo) e nei primi possessi fanno bella mostra di sè con le incursioni di Bertolotti (5p) ed un arresto e tiro di Ghezzi per il primo meritato sorpasso del 14'.
Complice qualche fallo sprecato di troppo, la retoguardia cernuschese cala di attenzione ed i canturini colpiscono bene in transizione (rapide trame di gioco) sfruttando i guizzi dell'ispirato Bon (9p) che sigla il break del nuovo +7.
Due conclusioni affrettate per i milanesi nate da poco movimento senza palla vengono immediatamente punite con il contropiede dall'ABC che trova il massimo vantaggio sul 40-29 dell'intervallo lungo.
Alla ripresa delle operazioni Cantù nei primi possessi confeziona una tripla e due centri dalla media mentre i Bufali non trovano il fondo della retina affidandosi troppo spesso a tiri dalla lunga distanza (0/4 in fila da 3p) ; totale generale è +18 per la Mapooro al 23'.
Nonostante l'importante divario la Libertas non molla ed accorcia le distanze (-12 al 29') con gli spunti del '05 Meier (9p) ed una bella tripla di Scaramuzzi, anch'esso a quota 5p.
Ultimo giro di lancette del terzo quarto favorevole ai brianzoli che si riportano ad un margine di sicurezza con i canestri di Radaelli P. (7p) e Proserpio (10p), abili a far ben valere il proprio atletismo sotto le plance nei vari mis-match.
Copione simile pure nell'ultimo tempino con il Progetto Giovani che prova a scappare ancora verso il +19 con un dardi ma i ragazzi di coach Cornaghi non ci stanno e pian piano ricuciono lo strappo con un lay-up del rientrante Biraghi, una folata di Gnocchi ed una tripla dall'angolo dopo bella azione collettiva.
Per un paio di minuti la difesa contiene al meglio il quintetto (forte) dei brianzoli e un contropiede innescato dal rimbalzo di Nale vale addirittura il -10 del 37' con anche la possibile palla in mano tuttavia Cantù è più cinica a rimbalzo e trova il 73 a 61 da sotto che, di fatto, chiude i conti.
L'ispirato Terragni, top scorer con 21p ed MVP di giornata, fissa il punteggio sul definitivo +16 con due canestri degni di nota per il mix di tecnica e fisicità.
Per il gruppo cernuschese prestazione linerare ma senza troppi acuti da parti dei singoli che invece avrebbero potuto dare maggior linfa al volume di gioco ; un plauso a Cantù che si è dimostrata più completa e precisa.
Svanito il sogno finalissima per i Bufali resta comunque un'ottima annata sportiva che avrà l'ultima gara agonistica domenica 4 giugno (ore 11.30) nel suggestivo campo allestito a Milano in Piazza Lombardia: finale valida per il terzo posto regionale contro Aurora Desio, squadra già incontrata nel girone Gold.


Forza Bufali !

venerdì 26 maggio 2017

U13 Reg :: Semifinali

In anteprima sul comunicato ufficiale che seguirà, inviamo il calendario delle gare di semifinale dei campionati regionali maschili.
Eventuali variazioni saranno tempestivamente comunicate.

Under 13 - campo di gioco Palazzetto, via Salvo d’Acquisto, Milano3 – Basiglio

sabato 27/5 ore 17,30    Olimpia Armani – Aurora Desio

domenica 28/5 ore 15,30             vincente ABC Cantù – Libertas Cernusco


UFFICIO GARE REGIONALE

Convocazioni FIBA Under 19 World - Il Cairo

I 23 pre-convocati da coach Capobianco per la FIBA Under 19 Basketball World Cup de Il Cairo (Egitto)

Dall’1 al 9 luglio Il Cairo (Egitto) ospiterà la FIBA Under 19 Basketball World Cup. Gli Azzurri, che hanno conquistato l’accesso al Mondiale grazie allo splendido bronzo di Samsun (Turchia), sono inseriti nel gruppo D con Angola, Iran e USA.

Proprio dal sito ufficiale della manifestazione, arrivano i 23 pre-convocati di coach Capobianco:
Antelli Michele (’98, 183, PG, Rucker SanVe)
Badocchi Francesco (1998, 201, SF, Bishop Miege HS)
Baldasso Tommaso (’98, 191, PG, Virtus Roma)
Barbon Cesare (’98, 193, SG, Rucker SanVe)
Bucarelli Lorenzo (’98, 196, SF, Mens Sana Basket 1871)
Caruso Guglielmo (1999, 205, C, PMS Basketball)
Conti Alberto (1998, 195, SG, Il Canestro Alessandria)
Denegri Davide (’98, 183, PG, Junior Casale)
Ebeling Michele (1999, 205, PF, Dinamo Sassari)
Giustetto Andrea (1998, 212, C, PMS Basketball)
Lever Alessandro (’98, 205, C, Pallacanestro Reggiana)
Lovisotto Isacco (’98, 205, PF, Aquila Trento)
Masciarelli Dario (1998, 195, SF, Mens Sana Basket 1871 Siena)
Massone Federico (1998, 186, PG, Pallacanestro Biella)
Mezzanotte Andrea (1998, 207, PF, Blubasket Treviglio)
Moretti Davide (’98, 188, SG, Treviso Basket)
Oxilia Tommaso (’98, 199, SF, Virtus Bologna)
Pajola Alessandro (1999, 195, PG, Virtus Bologna)
Penna Lorenzo (’98, 181, PG, Virtus Bologna)
Santucci Matteo (1998, 194, SF, Tiber Basket)
Serpilli Michele (1999, 200, PF, VL Pesaro)
Simioni Alessandro (’98, 204, C, Pall. Trieste 2004)
Visconti Riccardo (’98, 196, SG, Reyer Venezia)

Articolo tratto da ITALHOOP 

mercoledì 24 maggio 2017

U13 Reg A :: quarti di finale

Robur Varese - Libertas Cernusco 49 -51 (18-10; 30-26; 41-37)

Varese:  Santinon 3, Petroccia 3, Scodecchio, Macchi 13, Voltaggio 4, Marchi, Coulibaly 10, Librizzi 3, Turriziani 2, Civelli 4, Parolin 3, Tamborini 4. All Pagani-Donati

Cernusco: Meier 8, Mandelli 2, Bertolotti, Ratti, Bolzoni, Gnocchi 8, Scaramuzzi, Marchianò 3, Callegari, Nale, Ghezzi 15, Incardona 15. All Cornaghi-Perego-Cesati

Vittoria pesante per il gruppo '04 A della Libertas che esce con il referto rosa dal "Campus" di Varese (49 a 51), parquet che mai era stato violato in tutto l'arco della stagione.
Con questo successo i Bufali U13 centrano l'accesso nelle migliori 4 formazioni lombarde che prenderanno parte alle Finali Regionali.
Partenza-shock per Cernusco che nei primi due minuti "sente" la partita e commette due palle perse banali, dall'altra parte i locali iniziano con il giusto piglio ed è subito 6-0 con le scorribande del solito Macchi (13p), immediato time-out biancorosso.
Dopo la sospensione il copione resta simile con i Roburini a fare la voce grossa in fase realizzativa con comode incursioni al ferro, Cernusco pian piano aumenta la concentrazione ma non riesce a trovare la via del canestro: i Roburini scappano sul netto 15-1 del 7' con le iniziative di Vultaggio ed un dardo di Parolin.
Gli ospiti sotto di 14p riordinano le idee in difesa e si scuotono in attacco con due giocate energiche sotto le plance, Varese converte dalla lunetta ma i ragazzi di coach Cornaghi dimezzano il divario con un tripla (nata da bella azione corale) seguita da un appoggio di Mandelli che vale il 18-10 del gong.
Nella secondo parziale (12-16) i milanesi aumentano il volume di gioco grazie ad una maggior intensità e riescono, punto su punto, a smezzare ancora lo scarto facendosi ben valere in avvicinamento con l'efficace Ghezzi (15p).
Librizzi in entrata prova i rilanciare i varesini però i Bufali tengono alta la fisicità e raccolgono punti preziosi a rimbalzo d'attacco per restare in scia ; una coppia di liberi a segno di Marchianò manda tutti negli spogliatoi sul 30 a 26, gara riaperta e tutta da giocare.
Terzo quarto con pochi punti (11-11) ma all'insegna dell'equilibrio: i Bufali in più occasioni tornano ad un solo possesso di distanza mentre Varese replica colpo su colpo e tiene sempre qualche incollatura di margine.
Una fiammata con tre centri in fila del talentuoso Coulibaly (10p) vale il +7 stavolta l'immediata risposta è dellla Libertas che torna subito a contatto con le incursioni dell'ispirato Gnocchi (8p con 4/9) per il 41-37 del 30'.
Ultimo quarto in cui riparte meglio la formazione di coach Pagani che è brava a punire due errori consecutivi di Cernusco per il nuovo +7 del 32'.
E' a questo punto che i ragazzi di coach Cornaghi riescono a ribaltare l'inerzia grazie ad un'attenta difesa e buone giocate offensive: un mini-break di 5-0 chiuso dalla tripla di Meier (8p) rimette i biancorossi della Martesana a soli 2p di distanza con 4' sul cronometro ed è finale in volata.
Nei minuti finali i cernuschesi si dimostrano più lucidi e mettono il naso avanti con due ottimi spunti (tripla e piazzato) di capitan Incardona (15p e 10rimb) che significano +4.
Robur con un 2/2 dalla lunetta torna a -2 ma nei secondi conclusivi i biancorossi gestiscono bene la palla fino all'ulltima sirena.
W meritata frutto di una prestazione non di ottimo livello tecnico ma senza dubbio di grande carattere da parte di tutto il collettivo che ha saputo restare con la giusta mentalità sulla partita anche sotto di 14 lunghezze nel primo periodo ; da rimarcare il fatto che per Cernusco si tratta del primo referto rosa ai danni della R&T  dopo aver perso le tre precedenti gare dsputate in stagione.
Un plauso anche ai Roburini (primi nel difficile girone provinciale Gold di Varese) che hanno fatto una bella annata sportiva.
Nel prossimo week-end (data e ora ancora da definire...) Cernusco giocherà la semifinale regionale con la vincente di Cantù-Urania.
Forza Bufali !

CTR :: Selezione 2004

Il Comitato Regionale Lombardo, in preparazione al Trofeo Bulgheroni 2017 in programma a Bormio dal 13 al 17 giugno 2017 convoca, per gli allenamenti in programma a Masnago - Varese presso il PalA2A di Piazzale Gramsci, 1 - giovedì 25 maggio 2017 gli atleti classe 2004.

Ancora una volta congratulazioni al nostro Bufalo Gabriele Ghezzi.

COMUNICATO

Serie C Gold :: spostamento gara

Con la presente Vi informiamo che la gara numero 24016 del Campionato C Gold Play Out, prevista per il giorno 19 maggio’17 alle ore 21:00 a Treviglio-Via Del Bosco

E’ STATA SPOSTATA

Al giorno 19 maggio’17 alle ore 21:15, stesso campo.

UFFICIO GARE REGIONALE

U13 Reg A :: Quarti

Domenica pomeriggio alle 16.00 presso il Campus di via Pirandello a Varese, i nostri U13A Regionali giocheranno i quarti di finale contro la Robur et Fides Varese per decidere chi delle due squadre accederà alle final four e chi si fermerà dopo una stagione giocata ad alti livelli.

In allegato il C.U. ufficiale della FIP Lombardia.

Vi aspettiamo numerosi a Varese per sostenere i nostri ragazzi!
Forza Bufali!

martedì 16 maggio 2017

CTR :: selezione classe 2004


Il Comitato Regionale Lombardo, in preparazione al Trofeo Bulgheroni 2017 in programma a Bormio dal 13 al 17 giugno 2017 convoca, per gli allenamenti in programma a Milano presso il Palalido (palestra secondaria) ingresso da Piazzale Lotto, 15 giovedì 18 maggio 2017 gli atleti della classe 2004.

Congratulazioni al nostro Bufalo Gabriele Ghezzi ed in bocca al lupo.

Comunicato Ufficiale

U13 Reg A :: Ottavi

Libertas Cernusco - Basket Team Battaglia 49-34 (8-8; 21-13; 36-24)

Cernusco: Meier 1, Mandelli 5, Bertolotti 5, Abdou 2, Bolzoni 2, Gnocchi 7, Scaramuzzi 9, Marchianò 7, Callegari, Nale 3, Ghezzi 3, Incardona 5. All. Cornaghi-Perego-Cesati

Mortara: Orlandini 1, Gioia 9, Impallomeni 9, Pirovano 2, Daghetta 2, Bergamin, Donati, Lunghi, Colombo, Guaita 4, Bettanti 6, Guida, Lombardo. All. Morone-Zanellati

Importante referto rosa per i Bufali '04 A che si impongono per 49-34 su Mortara dopo aver condotto la partita dall'inizio alla fine ; con questa W i biancorossi della Martesana entrano nelle prime 8 formazioni della Lombardia.
Inizio ricco di errori per entrambe le squadre che sprecano tante occasioni anche da sotto, Cernusco crea molto ma converte poco (1/10 al tiro nei primi minuti) anche a causa della tensione.
Un appoggio di Mandelli e due belle iniziative di Bertolotti danno fiducia ai locali, i pavesi  faticano a confezionare valide situazioni offensive tuttavia restano in parità con i guizzi del leader Gioia (9p), abile nel concretizzare sulle rimesse. Punteggio (basso) di 8-8 alla prima sirena.
Nel secondo periodo la Libertas alza l'intensità difensiva e prova scappare al 13' con le scorribande di Marchianò (7p) ed un centro di Nale che siglano il +5.
BTB chiama subito time-out ed al rientro prova a fermare l'inerzia Libertas con unaa zona 1-3-1 molto chiusa: Cernusco nonostante la difesa quantomeno insolita non si scompone e trova comunque punti con il piazzato di Bolzoni e l'entrata di Ghezzi.
Bettanti al ferro prova a ricaricare gli ospiti ma la retroguardia cernuschese tiene botta con il caparbio Callegari e chiude sul 21 a 13 dell'intervallo lungo.
Alla ripresa delle operazioni i ragazzi di coach Morone provano a dimezzare il divario con l'ispirato Impallomeni (9p con 2/4 dall'arco), dall'altra parte i Bufali non trovano spazi nel pitturato e si affidano al tiro da lontano con scadenti risultati (3/20 da 3p complessivo).
La scossa arriva con un recupero di Meier e due canestri in area della coppia Abdou-Incardona che ristabiliscono presto le distanze sul +9 del 28'.
Mortara in penetrazione cerca di rimanere in scia ma un break di 5-0 griffato Scaramuzzi (9p) con jumper e tripla sulla sirena vale il 36-24 di fine terzo.
Nell'ultima frazione Cernusco tiene alto il profilo difensivo e riesce a migliorare il rendimento anche in fase realizzativa con azioni corali, la gara prosegue con i locali in controllo (anche +17 dopo un dardo del positivo Gnocchi) e cala il volume di gioco.
Minuti conclusivi in cui i locali tengono ampie le rotazioni per tutti e dodici gli atleti mentre il Team Battaglia toglie del campo i propri elementi migliori per "omaggiarli" del meritato applauso dopo la bella annata sportiva.
Prestazione di carattere e grande voglia di vincere, sicuramente da migliorare invece la produttività in attacco sia come precisione nei passaggi sia in fase di conclusione.
Punteggio finale di 49 a 34 che significa quarti di finale regionali: domenica 21/5 ore 16.00 sul parquet della Robur Varese, si tratta della quarta gara stagionale tra le due formazioni.
Forza Bufali !

Serie C Gold :: PLAY OUT 3° TURNO

VENERDI 19 MAGGIO’17 ORE 21:15 

BAJ VALCERESIO – LIBERTAS CERNUSCO

                                       
SABATO 20 MAGGIO’17 ORE 21:15 

PERDENTE – PALL. LISSONE
                                                                                       
                                                                                         
DOMENICA 21 MAGGIO’17 ORE 18:00 

VINCENTE – PALL. LISSONE


LE GARE SI DISPUTERANNO A TREVIGLIO VIA DEL BOSCO ( PALAFACHETTI )

venerdì 12 maggio 2017

U18 Ecc :: 3a giornata fase interregionale (recupero)

Libertas Cernusco – Reyer Venezia: 51-70 (12-23, 28-34, 36-48)

Libertas Cernusco: Buoso 5, Della Flora 9, Zambon ne, Urso 8, Zonca 3, Siccardo 13, Olivi ne, Nava, Verga 6, Battaglia ne, Epasto ne, De Marzi 4. All. Gandini Ass. Moscatelli, Arienti

Reyer Venezia: Miaschi 11, Bergamo 6, Jerkovic 11, Sambucco 7, Ndoye 2, Petteno 15, Battiston 5, Favaretto 6, Taddeo 4, Ugolini 3. All. De Marchi Ass. Benedetti

Penultima giornata del campionato U18 Eccellenza nella fase interzona per I Bufali che ospitano la Reyer Venezia per provare a ribaltare il risultato della gara di andata.
Gli ospiti fin dai primi minuti fanno capire che per Cernusco non sarà facile, dato che per i Lagunari la partita vale l’accesso alle finali nazionali. Sono proprio loro a dettare i ritmi costringendo Coach Gandini a riorganizzare la propria squadra 2-8 nei primi frangenti dell’incontro con un gioco molto spezzettato e incapaci di opporre la dovuta resistenza in fase difensiva. Nonostante il minuto di sospensione Cernusco fatica a riprendersi, mentre Venezia continua a macinare il proprio gioco con tutti i giocatori che riescono a mettere in difficoltà la retroguardia Cernuschese. Finalmente I bufali riescono a sbloccarsi con De Marzi e la tripla di Verga, ma ormai il divario è troppo ampio e i canestri di Siccardo prima e di Nava sul finale sanciscono un pesante -11 alla sirena.
I secondi 10 minuti sono favorevoli a Biancorossi che iniziano a mettere la giusta pressione difensiva sui propri avversari che faticano a mantenere la fluidità di gioco mostrata nel primo quarto. Arrivano in questo modo i canestri di Urso che diminuiscono il divario tra le due squadre, ma la compattezza e le ampie rotazioni permettono agli ospiti di mantenere un margine di sicurezza. Proprio nel massimo sforzo profuso da Cernusco con le buone giocate di Siccardo e Buoso, un canestro di Petteno e una bomba di Miaschi bloccano il tentativo di rientro di Cernusco chiudendo i secondi 10 minuti sul punteggio di 28-34.
Il terzo quarto non è decisamente favorevole per i padroni di casa che non trovano la via del canestro. Venezia è brava a gestire la propria difesa e permette i primi punti del quarto a 2 minuti dalla fine con 2 liberi di capitan Della Flora. Per la Reyer invece sono 3 tiri da tre in fila a permettere di scappare nuovamente chiudendo il quarto in vantaggio di 12 punti.
Gli ultimi 10 minuti i meccanismi difensivi di entrambe le formazioni saltano e sono gli attacchi a fare la partita, con un’accelerazione delle giocate che portano a continui capovolgimenti di fronte. È Cernusco a partire forte con 2 triple in fila di Siccardo e Verga, ma è ancora Petteno a rispondere prontamente  bloccando un mini parziale dei Bufali. Per i Biancorossi Siccardo trova ripetutamente il fondo della retina e prova a rimettere in gioco i propri compagni di squadra. Miaschi però capisce l’importanza del momento e chiude ogni velleità di Cernusco di rientrare con punti molto pesanti e passaggi che si trasformano in facili canestri per i propri compagni.
L’incontro termina sul punteggio di 51-70 a favore di Venezia, brava a sfruttare ogni minima incertezza di Cernusco, meritevole di non essersi mai arresa e di aver combattuto su ogni pallone fino alla scadere.
Ora resta l’ultima partita contro Casale venerdì 13 Maggio per chiudere positivamente un anno sicuramente difficile per gli U18 ma ricco di soddisfazioni.
Forza Bufali!

giovedì 11 maggio 2017

CTR :: selezione classe 2004

Il Comitato Regionale Lombardo, in preparazione al Trofeo Bulgheroni 2017 in programma a Bormio dal 13 al 17 giugno 2017 convoca, per gli allenamenti in programma a Carugate (MI) presso il PalaSport di Via del Ginestrino giovedì 11 maggio 2017 gli atleti della classe 2004.

I migliori complimenti al nostro Bufalo Gabriele Ghezzi ed in bocca al lupo.



COMUNICATO UFFICIALE

U13 Reg A :: Tabellone fase finale

Tabellone ad eliminazione diretta delle 32 squadre classificate alla fase finale.

Seconda gara (ottavi) tra Cernusco e Team Battaglia Mortara si giocherà  sabato 13/5 ore 15.30 presso il palazzetto di via Buonarroti.

Forza Bufali!!

martedì 9 maggio 2017

U13 Reg :: sedicesimi

Libertas Cernusco - Virtus Cornaredo 78-34 (23-6; 44-11; 61-25)

Cernusco:  Meier 10, Mandelli 2, Bertolotti 1, Abdou 12, Ratti 2, Gnocchi 15, Scaramuzzi 3, Marchianò 9, Almasio, Callegari 3, Ghezzi 6, Incardona 15. All. Cornaghi-Perego-Cesati

Cornaredo: Pes, Mondani, Furlani, Moioli 4, De Carlo, Lepore, Natto 5, Blumetti 3, Brunetti 10, Casanova 10, Morgante 2, Mesiano. All. Chiodini

Netta vittoria per i Bufali che nel primo turno del tabellone (sedicesemi) ad eliminazione diretta si impongono per 78 a 34 sui parietà di Cornaredo.
Primi possessi "di studio" in cui entrambe le formazioni non trovano la via del canestro poi i locali iniziano a fare la voce grossa con gli efficaci spunti di capitan Incardona (15p) ed Abdou (12p), bravi a farsi trovare negli spazi liberi concessi dalla retroguardia ospite.
La Virtus prova a scuotersi con due penetrazioni però Cernusco è in gas e confeziona valide situazioni corali ben finalizzate dalle triple di Scaramuzzi e Meier (10p con 2/4 dall'arco) che scavano il solco fino al 23-6 del gong.
Nella seconda frazione i biancorossi della Martesana iniziano con meno applicazione difensiva e gli altomilanesi vanno a segno con Casanova (10p) ; la Libertas comunque tiene alto il profilo realizzativo e si fa ben valere in velocità con le veloci scorribande di Gnocchi (15p) ed un paio di inizative di Ghezzi (8rimb e 5p ma impreciso ai liberi) per il +25.
Il divario aumenta pian piano con un canestro a gioco fermo di Bertolotti, un'entrata di Ratti e due centri degni di nota di Marchianò (3rec e 9p) che fissano il 44 a 11 dell'intervallo lungo.
Dopo il cambio di campo Cernusco riparte con un fulmineo 7-0 nel primo minuto che vale il +40  del 22' (lay-up di Mandelli) ; gara completamente chiusa.
Un dardo di Brunetti (10p, l'ultimo ad arrendersi tra gli ospiti) riporta un po' di inerzia (e fiducia) a Cornaredo che chiude in crescendo il terzo periodo sul 61-25.
I padroni di casa nel quarto quarto (17-9) abbassano l'intensità difensiva e perdono qualche pallone di troppo in fase di circolazione ma riescono ugualmente a dilatare lo scarto con alcune valide giocate dentro l'area.
La gara prosegue senza troppi sussulti fino all'ultima sirena (+44), da segnalare un bel assist di Almasio ed un canestro in acrobazia di Callegari dopo una rapida azione di contropiede.
Punteggio fimale di 78 a 34 per la squadra di coach Cornaghi.
Si torna sul parquet, ancora in casa, nel prossimo week-end per gli ottavi di finale contro il Basket Team Battaglia Mortara: chi vince è nelle prime 8 formazioni della regione: servirà una prestazione di grande spessore per tutto l'arco dei 40'.
Forza Bufali !

Serie C Gold :: spostamento gara

La gara n. 23519 del campionato: C1 - CR LOMBARDIA  tra

LIBERTAS CERNUSCO e OPERA BASKET CLUB 
è stata spostata

da: 10/05/2017 21:00 POLIVALENTE Via Buonarroti 20063 CERNUSCO SUL NAVIGLIO (MI)

a: 10/05/2017 20:45 POLIVALENTE Via Buonarroti 20063 CERNUSCO SUL NAVIGLIO (MI)

U18 Ecc :: 4a giornata fase interregionale

Libertas Cernusco – Olimpia Milano: 57-56 (15-10, 31-23, 41-43)

Libertas Cernusco: Buoso 3, Della Flora 2, Zambon, Urso 8, Zonca 7, Siccardo 19, Nava 2, Verga 7, Battaglia ne, Bigoni ne, Epasto ne, De Marzi 9. All. Gandini Ass. Arienti

Olimpia Milano: Pompele 2, Tomba 8, Piatti, Finazzer 5, Vecerina 9, Fontana 4, Giardini 16, Nebuloni 1, D’Ambrosio, Dalmeida 6, Kebe ne, Rigg 5. All. Cardani Ass. Rabbolini, Pavone

Dopo una lunga serie di trasferte gli Under 18 tornano tra le mura amiche per ospitare i ragazzi dell’Olimpia Milano vittoriosi nel girone d’andata.

I Bufali partono bene non commettondo lo stesso errore della gara d’andata, giocando i primi palloni con molta determinazione che valgono subito un mini vantaggio con i canestri di De Marzi e Siccardo.

Milano però non è da meno e cerca di mettersi in ritmo sfruttando la propria stazza, ma Cernusco è brava a tenere botta e non permette loro di rientrare. Proprio grazie all’intensità difensiva i padroni di casa riescono a ripartire in campo aperto trovando nel duo Zonca-Siccardo punti pesanti che permettono di tenere a bada un primo tentativo di rientro dei Milanesi con la bomba di Riggi e i canestri di Giardini. Il primo quarto si chiude come l’inizio, con un canestro di De Marzi che sigla il vantaggio di 5 punti.

Il secondo quarto Milano torna più aggressiva in campo ma i Biancorossi di casa non si fanno intimidire e continuano a ribattere colpo su colpo alle azioni offensive di Dalmeida e Giardini. Difensivamente il lavoro di Cernusco è eccezionale e in attacco riescono a trovare con una certa continuità il fondo della retina con i canestri di Verga e Nava. L’Olimpia continua a faticare con Cernusco che ne approfitta continuando a mantenere una intensità difensiva elevata che, grazie alla bomba di Buoso e al canestro di capitan Della Flora, chiudono i primi 20 minuti sul punteggio di 31-23.

Nel terzo quarto Cernusco abbassa la concentrazione e i ragazzi di coach Cardani ne approfittano cercando di ricucire lo svantaggio guidati da un ispirato Giardini, autore di ben punti in pochi minuti. Cernusco cerca di ricompattarsi in difesa e non permette ai propri avversari di compiere il sorpasso grazie ai canestri di Siccardo. Sullo scadere del terzo quarto Cernusco smette di giocare e ferma troppo la palla nelle mani dei propri giocatori che incappano in banali palle perse che si trasformano in facili punti per Milano che si porta in vantaggio di due punti proprio allo scade con i canestri di Vecerina e Finazzer.

Gli ultimi 10 minuti si giocano in perfetto equilibrio con le due squadre che si danno battaglia su tutto il campo. Cernusco però è brava a restare in partita e grazie alla difesa riesce a non far scappare via Milano che subisce in pochi minuti 2 pesanti tiri dall’arco dei 3 punti di Urso. Milano tenta di alzare ancora la difesa ma questa volta i Bufali riescono a gestire l‘onda d’urto ribattendo ai canestri di Fontana e Tomba con i punti di De Marzi e un facile appoggio di Urso, bravo a rubare il tempo su un passaggio e recuperare il pallone. L’ultimo minuto è al cardiopalma con una bomba di Vecerina che vanifica l’ottima difesa fatta da Cernusco che però riesce a tornare avanti mettendo a segno due liberi di Siccardo che subisce fallo sull’ennesima azione di transizione offensiva.

Bufali sul +1 ma una dormita generale permette a Tomba di arrivare al ferro indisturbato portando in vantaggio di 1 Milano. Coach Gandini chiama i sui i panchina per organizzare l’ultimo tiro disegnando uno schema che vede la realizzazione di Siccardo di un non facile canestro dalla media portando ancora un volta Cernusco sul +1. Questa volta è coach Cardani a disegnare l’ultimo tiro per i suoi che però sbagliano.

Cernusco vince di 1 e ritrova la voglia di reagire e di difendere che nelle ultime partite l’avevano condannata a brutte sconfitte. Prossimo appuntamento lunedì 8 contro Venezia, per provare a ribaltare la sconfitta di misura dell’andata.

Forza Bufali!

venerdì 5 maggio 2017

CIAO CESAR

Tutta la Libertas Cernusco porge le più sentite condoglianze alla famiglia Marcandelli per la scomparsa di Cesar, che ha militato per due stagioni tra i Bufali, lasciando un bellissimo ricordo.

I funerali si terranno Lunedì 8 Maggio alle ore 15.00 presso la Chiesa di San Bovio a Segrate.

U13 Reg A :: Tabellone fase finale

In allegato il tabellone ad eliminazione diretta delle 32 squadre classificate alla fase finale.

La prima gara (sedicesimi) tra Cernusco e Cornaredo si giocherà domenica 7/5 ore 10.45 presso il palazzetto di via Buonarroti.

Forza Bufali!!

TABELLONE

Serie C Gold :: calendario Playout

Campionato: Serie C Gold

Fase : C GOLD Playout 2° Turno - Eliminazione Diretta

Andata
Opera basket Club - Libertas Cernusco - 07/05/2017 ore 18:30

Campo: Palazzetto Palestra - Largo Nenni 6 (ang.via Emilia) - OPERA (MI)


Ritorno
Libertas Cernusco - Opera basket Club - 10/05/2017 ore 20:45

Campo: POLIVALENTE - Via Buonarroti - CERNUSCO SUL NAVIGLIO (MI)

martedì 2 maggio 2017

Esordienti :: Torneo Roma 2000


Si conclude con un ottimo primo posto il torneo disputato dai nostri Esordienti (’05) nella bella cornice dell’oratorio San Paolo a Roma. 
Le qualificazioni si mostrano subito molto difficili. La prima partita ci vede opposti ai padroni di casa e detentori del trofeo ASD San Paolo Ostiense. Partita tiratissima che si definisce soltanto con gli ultimi tiri liberi ed un +2 finale per i nostri colori.
La seconda partita è più morbida ed i bufali la gestiscono facilmente fino al punteggio finale di 60 a 23.
Il risveglio della domenica ci riporta in palestra per un’altra partita tutt’altro che facile ma i ragazzi di coach Biraghi, canestro dopo canestro, costruiscono un bel vantaggio per il finale 42 a 26.
La semifinale ci vede opposti alla Mens Sana Siena, società dalla grande tradizione giovanile. I biancorossi di Cernusco non si fanno però intimorire e con una partenza decisa si aggiudicano l’incontro per 42-25.

In finale ritroviamo i padroni di casa dell’ASD San Paolo, che completa meritatamente il tabellone della finale. Il San Paolo parte fortissimo, voglioso di riscattare la sconfitta della prima giornata e mette in difficoltà i giovani cernuschesi. Coach Biraghi tira però fuori tutte le energie mentali e fisiche dalla squadra e minuto dopo minuto ricuciamo lo svantaggio per mettere il naso avanti a fine secondo quarto. Nel terzo e quarto quarto, i Bufalotti prendono le misure agli avversari ed al loro giocatore più forte (180 cm di qualità) e preparano il combattuto finale di partita con un +6 che si riduce ad un +3 al fischio della sirena che libera la gioia di mini-atleti ed istruttori.
Un grazie agli organizzatori, a chi ci ha ospitato ed ai genitori/accompagnatori che hanno reso possibile questa splendida avventura e un grosso BRAVI ai ragazzi in campo.

Serie C Gold :: 2a playout

Libertas Cernusco - OSL Garbagnate 62-79 (11-28, 18-51, 38-73)

Libertas Cernusco: Siccardo 3, Verga, Mercante 2, Roppo 2, Zanchetta 5, Antelli, Sirtori 18, Corti 6, Galletti 2, Cogliati 3, Campeggi 4, Binaghi 17. All. Gandini. Ass. Moscatelli/Arienti.

OSL Garbagnate: Tedoldi 4, Mangiapane 11, Tonella 3, Allegri 25, Arui 9, Cappellotto 2, Tota ne, Moretti 9, Bosio 14, Ripamonti 2. All. Marrapodi. Ass. Calò/Marrapodi

Dopo la sconfitta in gara 1 Cernusco torna tra le mura amiche e, sospinta da un palazzetto pieno, prova ad impattare la serie per tornare a Saronno.
I ritmi dell’incontro sono subito alti e gli ospiti sembrano essere più in palla con Allegri che guida l’accatto di Garbagnate. La Libertas cerca di controbattere e trova una risposta con la bomba di Cogliati e il canestro di Mercante. Quest’ultimo, già non in ottime condizioni fisiche da tempo, è costretto a lasciare il campo dopo solo 4 minuti, obbligando coach Gandini a dover riorganizzare le proprie rotazioni. Cernusco fatica in attacco a trovare un gioco fluido dando il la alle ripartenze di Garbagnate che continua a trovare il fondo della retina con Allegri e il duo Arui/Bosio. I padroni di casa non riescono ad arginare le scorribande offensive degli avversari. Nonostante il minuto di sospensione e i canestri di corti e capitan Zanchetta, i Bufali non riescono a costruire giocate corali e in difesa, complice anche di alcuni fischi molto dubbi, non trovano il giusto tempo per stoppare l’intraprendenza ospite. Il primo quarto così si chiude sul punteggio di 11-28.
I secondi 10 minuti purtroppo non si aprono nel migliore dei modi con Cernusco che continua il suo momento, no messo ancora più in evidenza da molti errori in fase offensiva che permettono a Garbagnate di scappare via. Allegri continua ad essere la spina nel fianco per i padroni di casa che vedono aumentare lo svantaggio anche grazie ai canestri di Mangiapane. Con alcuni fischi ancora molti discutibili, Cernusco si affida ormai alle giocate dei singoli per cercare di ridurre lo svantaggio, ma ormai la partita è segnata con Cernusco mette a referto soli 7 punti nel secondo quarto.
Con il tabellone che dice 18-51 la Libertas prova a ricucire lo svantaggio cercando di giocare una seconda parte dell’incontro con l’orgoglio e la voglia di reagire al momento negativo. Se in attacco un positivo Sirtori trova ripetutamente la via del canestro, in fase difensiva la reazione non arriva e Garbagnate riesce a contenere il rientro dei padroni di casa che non si concretizza a causa di alcune disattenzioni in fase difensiva. Gli ultimi 10 minuti si aprono con Cernusco sotto per 38-73 ma non disposta a subire passivamente le giocate degli avversari. Con Roppo fuori per infortunio le rotazioni per coach Gandini iniziano ad essere obbligate, così in campo scendono anche gli U18 Siccardo e Verga che danno il loro contributo nel tentativo di rientro dei padroni di casa reso possibile dalle giocate del proprio capitano e dai giovani Galletti/Binaghi.
L’incontro si chiude a favore di Garbagnate per 62-79. Cernusco deve recriminare, come nella gara di andata, di avere regalato ancora 2 quarti ai propri avversari. Torniamo in palestra per lavorare duro e ritrovare la forma migliore per poter affrontare la nuova serie.
Forza Bufali!