mercoledì 29 marzo 2017

U16 Ecc :: 11a giornata ritorno

Libertas Cernusco - Olimpia Milano 56-73 (15-11; 26-33; 39-53)

Cernusco: De Gregorio 2, Bologna, Porcelli 15, Casati 15, Luisari, Ferraris 13, Bassi NE, Pigliafreddo 2, Paravella 2, Cremaschi, Franco 7, Bumeliana. All Cornaghi-Corvi-Righi

Milano: Augeri 7, Solari, Costanzo, Vignoli 4, Roncari 16, Grimaldi 3, Villanteri, Marelli 14, D'Ambrosio 3, Bertuletti 3, Lucarella 2, D'Almeida 21. All Di Giuliomaria-Gentile-Pogliaghi

Stop interno per i Bufali che proseguono il periodo di sterilità offensiva e si arrendono (56-73) alla maggior fisicità della capolista Olimpia Milano, brava a mantenere la giusta concentrazione per tutto l'arco del match.
La posta in palio (soprattutto per Cernusco) è alta ed i padroni di casa iniziano con il piede giusto (intensità molto elevata) nella metà campo difensiva concendo davvero poco agli avversari, pur segnando poco i biancorossi della Martesana fanno l'andatura con una bella entrata di Paravella (out dopo 9' per infortunio) ed un paio di valide transizioni veloci.
Milano non riesce a fare la voce grossa sotto le plance e la Libertas prova ad allungare (+5) con la vivacità dell'ex Porcelli (15p e 4rec), autore di una prestazione a tutto tondo ; gli ospiti salgono di tono con due giocate talentuose del solito Roncari (16p con 2/5 da 3p).
Una penetrazione di capitan Franco sigla il 15 a 11 di fine periodo.
Ad inizio secondo quarto  la carica agonistica di Ferraris (13p) spinge i locali sul +7 del 13' con tre canestri degni di nota (contropiede, jumper, tripla)  e coach Di Giuliomaria chiama subito time-out.
La pausa sortisce gli effetti sperati ed i meneghini prima dell'intervallo lungo cambiano del tutto l'inerzia della gara grazie allo strapotere fisico di D'Almeida (12p in 7', chiudera a quota 21p) che fa la differenza sotto entrambi i tabelloni.
Cernusco gioca con meno energia in fase difensiva e l'Olimpia, con merito, riesce a macinare gioco in avvicinamento per poi riaprire "la scatola" e farsi ben valere anche dal perimetro con gli esterni Grimaldi e Vignoli, comunque ben limitati dai piccoli cernuschesi.
Break importante dei milanesi che ribaltano quindi il punteggio sul 26-33 di metà partita ; da segnalare in casa Libertas le percentuali al tiro molto deficitarie con un eloquente 4/16 da fuori area.
Alla ripresa delle operazioni l'AJ, trascinata dal miglior Marelli stagionale (14p con un ottimo 4/7 dall'arco), parte forte con un fulmineo 8-2 nel giro di 2' che, di fatto, indirizza la gara verso un margine rassicurante con gli ospiti sul +13.
I ragazzi di coach Cornaghi dopo il provvidenziale minuto di sospensione provano a rifarsi sotto con alcune valide situazioni offensive senza palla tuttavia l'Armani è ormai lanciata ed il gap resta inalterato per diversi minuti.
Al 28' i locali si scuotono con una giocata da 3p ed un paio di difese corali ma le numerose palle perse (alla fine saranno ben 27, molte delle quali non forzate...) fanno si che il distacco resti importante: è 39-53 a fine terzo.
Il lungo Olimpia confeziona due schiacciate ad inizio quarto quarto che sembrano chiudere i conti però i Bufali non ci stanno e ricuciono lo strappo fino al -10 con due dardi dell'ispirato Casati (15p e 9rimb) che tengono la gara aperta.
Nei 5' conclusivi i padroni di casa alzano la difesa e confezionano alcune palle rubate ma la scarsa lucidità in fase realizzativa (anche da sotto) rende impossibile la rimonta ; dall'altra parte Milano si organizza meglio e con due azioni di squadra ben fatte chiude i conti grazie ed un canestro e fallo di Augeri (7p) ed un'altra tripla ben innescata.
Punteggio finale 56-73 che coincide con il massimo scarto della gara.
Per i biancorossi della Martesana troppi alti e bassi in difesa (ottimi i primi 15' per mentalità, poi calati) e poca fluidità in attacco sia per le numersose palle perse che per alcune scelte troppo affrettate.
Terzo referto giallo consecutivo contro le prime tre della classifica, al momento Bufali al quinto posto dietro anche a Vanoli Cremona nonostante il 2-0 nei confronti diretti.
Si torna sul parquet già martedi sera (ore 21.15 a Bernareggio) per la gara di recupero: urge una reazione ed una prestazione continua per tutti i 40'.
Forza Bufali !