lunedì 23 gennaio 2017

U15 Ecc :: 2a giornata ritorno

Libertas Cernusco - Pallacanestro Cantù 56-73 (progressivi: 13-19, 26-39, 44-54, 56-73; parziali: 13-19, 13-20, 18-15, 12-19)

Cernusco: Mastrangelo 4, Colombo 2, Dallagrassa, Barretta, Volpin, Panzera 2, Strada 12, Macrì 11, Della Torre 6, Picozzi, Casati 15, Naldini 4. All. Pirri/Zenoni
Cantù: Banfi 4, Bellotti, Caglio n.e., Esposti, Gennari 5, Lanzi 12, Arienti 7, Di Giuliomaria 7, Pozzi 9, Procida 19, Consonni 10. All. Visiglia/Zaccardini

Bella partita, vinta meritatamente da Cantù dopo averla condotta dal 5' minuto in poi. I Bufali giocano a tratti un buon basket e ci mettono intensità ma non riescono ad avere la meglio contro avversari particolarmente abili al tiro dalla lunetta, dalla media e dalla lunga distanza e a farsi rispettare fisicamente.
Cantù si conferma meritatamente al primo posto mentre Cernusco rimane in quarta posizione a 6 punti dalla vetta.
A inizio partita gli ospiti mettono in mostra un Procida particolarmente on fire (11 punti su 19 sono suoi nel 1Q) , praticamente infallibile dalla media e da 3. I Bufali restano a contatto grazie a una buona difesa, con Barretta a contenimento dei lunghi avversari, e ai canestri di Strada, Della Torre Naldini e Macrì, fino a 4'30" quando poi gli ospiti risorpassano fino al +9. Casati mette a segno una tripla a fine quarto e riduce a -6.
Nel secondo periodo i Bufali si riportano subito a -4 producendo in attacco e tenendo in difesa anche grazie all'apporto di Picozzi e, realizzando canestri in risposta a quelli degli ospiti, lì rimangono per i primi 3' del quarto. Tre canestri consecutivi di Consonni, abile a sfruttare i suoi cm e kg sotto le plance dilatano fino al +10. Coach Pirri mette Volpin per tenere alta l'intensità e Cernusco tiene i -10 fino a 2'38" dal termine con le realizzazioni di Strada (poi uscito per Dallagrassa che subentra in impostazione), Macrì e Casati a rispondere alle bocche da fuoco degli ospiti. Della Torre regala il -8, Cantù realizza ancora e Della Torre risponde. A fine periodo è però Procida a fare 5 punti consecutivi e a mandare le squadre negli spogliatoi con Cantù avanti di 13.
Dopo 1'30" dal rientro Strada mette a segno la tripla del -10, poi Lanzi fa 4 punti consecutivi a cui rispondono Panzera, Mastrangelo e un libero di Strada per il -9. Consonni fa la voce grossa sotto canestro ma una tripla di Casati e un canestro di Macrì regalano il -6 a 3' da fine periodo. Dopo un minuto Arienti segna per gli ospiti e Casati risponde con una entrata 'prepotente'. Grazie a 4 punti nell'ultimo minuto Cantù si riporta a + 10 ma una tripla di Casati a 8" riporta la Libertas a tre possessi (-7). Tutto finito? Non proprio: a 1" dalla fine gli ospiti liberano molto bene Gennari che dall'angolo non sbaglia la tripla del nuovo -10.    
L'ultimo quarto riparte da dove ci si era lasciati nel 3Q: tripla di Cantù dall'angolo dopo pochi secondi dall'inizio. I bufali sono un po' sulle gambe e Cantù ne approfitta con due contropiedi di Lanzi. Mastrangelo e Nadlini fanno -13 ma altre due realizzazioni degli ospiti dilatano il divario sui 17 punti. Colombo fa -15 ma 8 punti consecutivi degli ospiti portano il divario sui 23 punti.
Nell'ultimo minuto Macrì non sbaglia i 6 tiri liberi e chiude l'incontro sul 56-73.
Prossimo appuntamento domenica 29 a Costa Masnaga.
Forza bufali!