venerdì 16 dicembre 2016

U16 Ecc :: 11a giornata

Olimpia Milano - Libertas Cernusco 94 - 48 (20-11; 48-26; 74-39)

Milano: Augeri 6, Solari 6, Costanzo 7, Vingoli 11, Roncari 3, Grimaldi 8, Villanteri 2, Marelli 3, Morandi 5, Bertuletti 3, D'Almeida 27, Tintori 13.  All Bizzozero-Pogliaghi-Di Giuliomaria

Cernusco: Genini 2, Degregorio 12, Bologna 2, Porcelli 10, Casati 2, Luisari 4, Ferraris 4, Bassi, Pigliafreddo 2, Cremaschi 1, Franco 10, Bumeliana. All Cornaghi-Corvi-Righi

Netta sconfitta per i Bufali che escono con un brutto referto giallo (94-48) dal campo della capolista Olimpia Milano.
Iniziano meglio i locali che trovano due canestri dalla media mentre Cernusco muove il punteggio con una penetrazione al ferro, le difese la fanno da padrone ma l'Armani fa il vuoto nel pitturato sfruttando lo strapotere fisico di D'Almeida (incontenibile con 19p nei suoi primi 15' in campo) per portarsi sul 16-7 che diventerà poi 20-11 al gong.
Inizialmente biancorossi della Martesana  non si perdono d'animo ed a cavallo dei primi due periodi siglano un importante break di 10-0 con una serie di recuperi difensivi che vale il 20-18 con capitan Franco  e l'ex Porcelli sugli scudi, entrambi a quota 10p.
I meneghini rimettono sul parquet D'Almeida (assoluto mattatore con 29p e pochissimi errori al tiro) e nel giro di pochi minuti riprendono a controllare la gara  con facilità grazie ai numerosi secondi e terzi tiri garantiti coi suoi rimbalzi offensivi.
Cernusco prova a fermare l'inerzia Armani con due spunti di Degregorio (12p con 2/4 dall'arco) ma l'EA7 prosegue nel fare la differenza dal punto di vista fisico con i propri lunghi e dilata lo scarto già oltre le venti lunghezze grazie anche alle iniziative del mancino Vignoli.
Totale generale è un eloquente 48-26 a metà gara, punteggio del tutto sorpredente visto l'equilibrio a inizio secondo periodo ma al tempo stesso giusto visto che Milano ha tirato il doppio delle volte dei cernuschesi e con ottime percentuali mentre Bufali parecchio imprecisi anche da sotto.
Alla ripresa stavolta la squadra campione d'Italia in carica non ha più la forza di provare a reagire e pian piano cala ulteriormente di energia lasciando tutto facile all'Olimpia che, al contrario, è in giornata-si e trova azioni di qualità da tutto il proprio (lunghissimo) roster.
I padroni casa trovano il fondo della retina anche con giocate difficili e continuano a fare la voce grossa sotto le plance con anche una schiacciata degna di nota che vale il +31.
I cernuschesi perdono fiducia col passare dei minuti e perdono anche due atleti per infortunio nel corso del terzo quarto.
Ultimo parziale in cui l'Olimpia continua nel premere sull'acceleratore con il quintetto (in evidenza il '02 Tintori con due canestri di talento) mentre Cernusco ruota maggiormente tutti i propri effettivi.
Per i Bufali dopo i primi 13' comunque giocati con il giusto piglio prestazione da dimenticare in fretta sia dal punto di vista balistico (20% dal campo e poco meglio ai liberi..) sia per la pessima attitudine difensiva: Milano vista oggi (e reduce dalla netta affermazione al torneo in Liguria) avrebbe vinto con chiunque ma per oltre metà gara i biancorossi della Martesana sono stati insufficenti come intensità che invece era stato l'elemento-chiave nella W interna con Varese.
Rimboccarsi le maniche e ripartire da subito per l'imminente partita con Rezzato prevista per domenica mattina.

Forza Bufali !!