venerdì 28 ottobre 2016

U16 Ecc :: 4a Giornata

Robur Et Fides - Libertas Cernusco 74-63  (24-21; 40-40; 54-53)

Robur Varese: Campanale, Zanasca 1, Torrente NE, Caruso 19, Somaschini 18, Trentini 12, Schieppati 2, Civelli 2, Calcagni 7, Dao 2, Bessi 3, Dal Ben 9. All Garbosi-Cappelli

Cernusco: Genini, Degregorio 5, Bologna 2, Casati 15, Luisari 2, Ferraris 10, Bassi 2, Paravella 7, Cremaschi 3, Franco 11, Romano 3, Giulietti 3. All Cornaghi-Corvi-Righi

Sconfitta esterna per i Bufali che nel posticipo della quarta giornata cedono il passo alla Robur Varese (74-63) dopo una gara molto equilibrata per 30' ma favorevole ai locali nell'ultima frazione.
Trasferta difficile per Cernusco, anche logisticamente, ed i varesini partono col piede giusto facendosi valere in penetrazione per il 6 a 2 ; un bel contropiede di Bologna e due buone iniziative di Paravella (7p in 13' , fuori per limite di falli) permettono di restare in scia.
Il periodo prosegue con Dal Ben (9p) che "macina" gioco e con la grande fisicità Robur a farla da padrone: i numerosi secondi tiri concessi a Calcagni (7p) valgono il +7.
I biancorossi faticano a contenere le scorribande della Coelsanus ma confezionano valide sequenze offensive con i dardi di Cremaschi e Degregorio, nati da un ottimo assist di Genini.
Totale generale 24-21 al gong.
Ad inizio secondo quarto Varese  prova ad allungare, Caruso (19p) fa la voce grossa attaccando con energia il ferro e tutto il quintetto di coach Garbosi si guadagna una lunga serie di tiri liberi, convertiti con buone percentuali.
Anche in questo la Libertas replica immediatamente con una fiammata di tre canestri in fila di Casati (15p) e due importanti centri da fuori firmati Romano e Giulietti (tripla).
Pian piano sale di colpi anche la retoguardia cernuschese che firma un paio di recuperi con Luisari e chiude, in crescendo, sul 40 pari a metà.
Alla ripresa partono di nuovo forte i padroni di casa con il solito Somaschini (18p con 3/10 dall'arco) ad andare a referto di frequente per il +7.
La squadra di coach Cornaghi reagisce con una ritrovata intensità difensiva e ribalta l'inerzia del match con un break di 0-8 propiziato da Franco (11p) e chiuso da un piazzato di Bassi per il sorpasso al 28'.
Per due possessi in fila i Bufali sciupano la chanche del +3/+4 con banali errori al tiro e vengono ri-sorpassati da una giocata di canestro con  fallo che rimette Varese con il naso avanti ; è 54-53 al 30'.
Nell'ultima frazione la Robur mantiene alto il profilo difensivo e soprattutto si fa ben valere in avvicinamento con le incursioni dell'ala Trentini (12p), bravo a mettere i canestri decisivi nei minuti conclusivi.
Ferraris (10p) segna il -3 ma i gialloblu' sono piu' lucidi e convertono nel giro di 45'' un 4/4 dalla lunetta che spezza il ritmo ai biancorossi e vale un altro +7.
Con un colpo di coda al 38' Cernusco è di nuovo a solo due possessi di distanza ma nelle due seguenti difese subisce un rocambolesco canestro sulla sirena dei 24'' che indirizza definitivamente la gara.
Negli ultimi due giri di lancette i campioni d'Italia "staccano" la concentrazione e permettono alla Robur di dilatare il gap fino al +11 (massimo scarto) finale.
Partita fatta di parziali e contro-parziali per i primi 30' mentre nell'ultima parte di gara i locali hanno dimostrato maggior precisione nelle scelte offensive ; per la Libertas non c'è tempo per rifiatare poichè si torna subito sul parquet: tra meno di 48 ore altra importante gara contro la capolista Vanoli Cremona.
Forza Bufali