lunedì 3 ottobre 2016

U16 Ecc :: 1a Giornata

Pallacanestro Cantu' - Libertas Cernusco     67-69 dts (11-16; 30-26; 46-44; 59-59)

Cantù: Massenzana 3, Banfi, Lanzi 10, Arienti 3, Di Giuliomaria 16, Merlo 2, Pozzi 3, Procida 7, Borghi 3, Annoni 5, Marazzi 2, Gatti 13. All Visciglia-Zaccardini

Cernusco: Genini 2, Degregorio 8, Porcelli 15, Casati 16, Luisari 4, Ferraris 11, Bassi, Pigliafreddo 4, Cremaschi 5, Franco 5, Giulietti, Giacon. All Cornaghi-Corvi-Righi

Vittoria al foto-finish per i Bufali che espugnano il difficile parquet del "Parini" ed escono da Cantù con il referto rosa (67 a 69) dopo un supplementare.
Inizia bene la Libertas con un appoggio del lungo Genini mentre i brianzoli si affidano alle valide iniziative del '02 Di Giuliomaria (16p) che si fa ben valere sia al ferro sia dalla media-lunga distanza.
Cernusco crea valide azioni collettive pero' non riesce a segnare con continuità ed i biancoblu' prendono qualche incollatura di margine con due ficcanti penetrazioni degli esterni ; gli ospiti comunque sfruttano bene il bonus-falli e trovano punti dalla lunetta con Ferraris (11p ma 9 perse) e capitan Franco, quest'ultimo autore di un gran canestro allo scadere dei 24''.
Due super giocate del '02 Casati (16p e 4rec) valgono il +5 a fine primo periodo.
Nella seconda frazione i canturini salgono di tono difensivamente e prendono anche fiducia in attacco con gli spunti di Pozzi (tripla) e Marazzi che ristabiliscono subito l'equilibrio, i Bufali confezionano tiri aperti con risultati medicori (1/6 da fuori nel quarto) tuttavia restano in parità con due guizzi di Pigliafreddo (4p e 4rimb).
I biancoblu' trovano risorse importanti dalla panchina con Procida e Merlo (entrambi '02) che innescano il +6 del 18' , l'energico Porcelli (15p) riporta i biancorossi in scia ma negli ultimi due possessi la squadra di Visciglia è piu' attenta e chiude al 20' sul 32 a 26 con un contropiede sulla sirena.
Inizio terzo quarto targato Cantù con il leader Gatti (13p e tanta presenza sotto le plance) a salire di colpi con un break di 5-0 che significa massimo scarto sul +13.
I campioni d'Italia '01 in carica non si perdono d'animo e ricuciono lo strappo punto su punto partendo dalla difesa con il carisma di Franco (5p e 5rec) e l'efficacia di Degregorio (8p) che dimezzano il divario.
Gli ospiti tengono alta l'intensità ed al 29' rimettono il naso avanti con un dardo di Ferraris e due ottime scorribande del play Luisari che valgono il 43-44.
Anche in questo caso i canturini sono prolifici nell'ultima azione del periodo e mettono, dall'angolo, la tripla del 46 a 44 con Annoni.
Partita che nei 10' finali sale decisamente di livello con le due formazioni che mostrano grande agonismo e, a tratti, gradevoli situazioni di gioco.
Lanzi (10p) con personalità prova a rilanciare i suoi con un paio di notevoli giocate (entrata e piazzato), mentre i Bufali replicano con due soluzioni nel pitturato sull'asse Degregorio-Casati.    

Si prosegue in sostanziale parità per diviersi minuti ; al 38' dalla fine la Libertas sembra avere l'inerzia dalla sua parte (+2 e possesso) ma non è cinica da sotto il ferro, i ragazzi di coach Visciglia sul capovolgimento di fronte impattano con un'accelerazione di Procida (7p).
Negli ultimi quattro attacchi non si segna più: Cernusco commette palla persa con la freccia del possesso alternato che premia i brianzoli, Cantù dopo il time-out fa infrazione di 5'' sulla rimessa, una penetrazione dei biancorossi si spegne sul ferro e l'ultima-chance (da oltre l'arco) per i locali non trova il fondo della retina....59 pari, overtime !
Nei 5' extra il PGC parte con maggior lucidità e si porta sul +6 (al 42' è 65-59) spinta  soprattutto dal figlio d'arte Di Giuliomaria.
Cernusco sembra non riuscire piu' a trovare la via del canestro ma si sblocca con un'incursione di Cremaschi che ricarica tutto il quintetto Libertas.
Un paio di valide sequenze difensive, una giocata da 3p ed una "triplissima" di Casati in transizione firmano il contro-break di 7-0 che significa +2 con meno di 1' da giocare.
Gatti in lay-up sigla il 67-67 ma il canestro decisivo è di un ispirato Porcelli (15+7rimb) che in velocità realizza il definitivo 69-67 ; Arienti allo scadere prova da oltre l'arco ma è ferro.

Successo sofferto e fortemente voluto che dà una grande iniezione di fiducia a tutto il gruppo per questo inizio di stagione, si torna sul parquet sabato 8/10 (ore 17.45) in casa contro la Bluorobica Bergamo, anch'essa reduce da un W all'esordio.
Forza Bufali