domenica 31 gennaio 2016

U16 Ecc :: 3a ritorno


Libertas Cernusco - Accademia Altomilanese 55 a 68
Parziali 16-20; 27-39; 37-54; 55-68

Cernusco: Buffo 6, Calvi 2, Cremaschi G. 4, Cremaschi M. 10, Zambon 3, Gadda NE, Bigoni, Ferraris 6, Airoldi 10, Luisari 2, Toffali 12. All Cornaghi-Arienti-Zenoni

Legnano: Tentorio, Galimberti 4, Coraini 9, Rosella Musico 2, Fasani, Frison 6, Marazzini 2, Puglisi 4, Plebani 6, Uslenghi 3, Berra 27, Simons 5. All Ghirelli-Morazzoni

Referto  giallo per i Bufali del 2000 che cedono il passo per 55 a 68 sulla quotata ABA Legnano, attualmente terza forza lombarda nella categoria.
Cernusco è ancora in piena emergenza-infortuni (addirituttura sette indisponibili) e raggiunge gli undici effettivi con ben quattro atleti del '01 e Gadda i"in lista" per onor di firma ; dall'altra parte gi altomilanesi arrivano da un buon momento di forma dopo aver recuperato tutti gli infortunati.
Partenza lanciata per entrambe le formazioni che giocano a viso aperto e subito con ritmi piuttosto elevati: gli ospiti colpiscono a ripetizione in campo aperto con la dinamicità di Coraini mentre i biancorossi vanno a segno da sotto con Calvi e con due triple di Toffali (13p).

La squadra di coach Ghirelli ha piu' soluzioni sotto le plance con la fisicità dei lunghi pero' la Libertas trova soluzioni in entrata (sugli scudi un ritrovato Cremaschi M. , autore di 10p) e si gioca in equilibrio totale per 8' con il punteggio di 16 pari.
L'ABA, oltre a km-cm, ha anche maggiori rotazioni negli esterni e l'ingresso in campo del tandem Plebani-Frison produce il primo strappo a cavallo dei primi periodi: 16-24 al 13'.
Una coppia di liberi Zambon ed un arresto tiro di Buffo sembrano mantenere in scia i locali ma i biancoblu' non si fanno sorpendere e trasformano in contropiede ogni forzatura cernuschese fino a raggiungere il +10.
Prima del gong sale di colpi anche Simons che punisce una buona difesa dei Bufali con la tripla, dall'angolo, che vale il 27 a 39 dell'intervallo lungo.
Ad inizio terza frazione Berra (19p nei secondi 20', chiuderà a quota 27p) va al ferro con continuità a fa la differenza anche sotto le plance con i rimbalzi offensivi che costringono coach Cornaghi al time-out sul 29-46.
Dopo aver sfiorato le venti lunghezze di svantaggio i biancorossi, spinti dalla regia del '01 Luisairi, iniziano a rosicchiare punti preziosi e tornano a -12 (al 29') con un paio di validi spunti del solito Airoldi, anch'esso in doppia cifra.
Un fulmineo 0-4 ancora targato dalla "front-line" degli ABAers ri-dilata il gap fino al 37-54 di fine terzo che sembra voler dire gara chiusa.
Invece nell'ultima frazione Cernusco gioca con grande determinazione su ambedue i i lati del campo e confeziona un importante break di 9-1 fatto di difesa e transizione, in evidenza Ferraris ('01) con due centri consecutivi.
Lo scarto si riduce fino al -8 poi i legnanesi si riprendono un margine di sicurezza con un  provvidenziale 4/4 dalla lunetta che, di fatto, chiude i conti sul +12 al 38'.
Negli ultimi giri di lancette da segnalare la grinta di Bigoni ed i 4p in fila per Cremaschi G. ; dall'altra parte degna di nota   bella giocata (di tecnica) del playmaker ABA.
Prestazione con troppi alti e bassi per poter davvero competere con una squadra come quella legnanese che ha saputo imprimere la maggior prestanza atletica anche in fase difensiva ; da sottolineare per i Cernusco il buon apporto degli U15 che negli ultimi 12' di gara hanno saputo dimezzare lo scarto e competere nonostante la differenza di età e fisico.
Si torna in campo sabato 6/2 sul campo degli amici di Urania Milano.
Forza Bufali!