sabato 5 dicembre 2015

U15 Ecc :: 9a giornata


BluOrobica Bergamo - Libertas Cernusco 76 a 64

Parziali 17-16; 34-36; 51-52; 76-64

Bergamo: Del Carro 10, Galbiati, Agazzi 6, Doneda 23, Corini 17, Pinotti 2, Casirati 2, Merisio 8, Riva, Giavazzi 4, Longobardi, Tourè 4. All. Ricci-Cornolti

Cernusco: Luisari 1, Bassi, Bumeliana 10, Ferraris 9, Giacon 4, Franco 11, Cremaschi 1, De Gregorio 4, Naldini 2, Casati 3, Buffo 19. All. Gandini-Lomuscio


Primo referto giallo stagionale per il gruppo '01 d'Eccellenza che cede il passo (76 a 64) al "PalaFacchetti" contro una grintosa Bluorobica.
I Bufali arrivano in quel di Treviglio da capolista ma con diverse defezioni: indisponibili Rivetti, Giulietti, Romano e Cazzaniga e con coach Cornaghi costretto alla tribuna.
Inizio favorevole ai biancorossi che aprono subito la "scatola" con i canestri dalla lunga di distanza di Buffo (19p) e Ferraris (9p), mentre dall'altra parte i bergamaschi vanno a segno con le iniziative di Del Carro (10p); si prosegue sul filo dell'equilibrio per diversi minuti.

Un ispirato Bumeliana (10p) con penetrazione e tripla a sembra dare inerzia agli ospiti però il lungo Agazzi si fa ben valere sotto le plance e riporta avanti i suoi sul 17-16.
Nel secondo quarto sale di colpi Buffo (12p nel periodo) con un paio di centri dalla media e la terza tripla, anche in questa occasione i locali non si scompongono e restano comunque in scia grazie ai guizzi del talentuoso Corini (17p), abile a trovare spazi in entrata.
Prima dell'intervallo lungo Cernusco cerca ancora di firmare il break con i canestri del lungo Naldini ('02) e capitan Franco (11p); immediata replica Blu che realizza sfruttando le iniziative in avvicinamento di Giavazzi e Toure, anch'esso classe '02.
A metà gara è 34-36 ospite.
L'inizio della frazione è tutto di marca biancorossa: Bumeliana al ferro, Franco in contropiede e Ferraris dalla media griffano il +7.
I Blu non vanno a punti per diverse azioni ed i Bufali trovano il massimo vantaggio con un canestro di De Gregorio per il 49-40 ma i padroni di casa riprendono subito gas con schiacciata e tripla del leader Doneda, top scorer a quota 23p.
Bergamo mantiene alto il profilo offensivo con un altro dardo, in transizione, la gara torna subito in sostanziale equilibrio; una bella giocata in arresto tiro di Giacon vale il il 51-52 Libertas.
Nei 10' finali la Bluorobica alza il volume della difesa e pian piano, ma con efficacia, prende il controllo del ritmo-gara.
Cernusco non concretizza in fase offensiva e talvolta eccede con l'uso del palleggio, Bergamo difende con energia e trova punti molto pesanti in velocità con transizioni rapide; si entra comunque nei 3' conclusivi con i locali sul + 2 ed a questo punto una palla persa sanguinosa convertita in lay-up da parte di Corini sigla il 64-69.
Per tre volte nel giro di 20'' i cernuschesi sbagliano il tiro del possibile -2/-3 ed anche in questo caso sul capovolgimento di fronte Bergamo è cinica e chiude i conti con un back-door di Merisio, decisivo nell'ultima parte.
Nell'ultimo giro di lancette la Libertas prova inutilmente a fare fallo per fermare il cronometro, i Blu sono precisi dalla lunetta ed il divario si dilata fino addirittura al 76-64, punteggio "bugiardo" per l'andamento molto equo del match.
Vittoria meritata per gli orobici che, anche sotto di nove lunghezze (al 27'), sono stati lucidi ed hanno rimontato per poi vincere con un buon ultimo quarto.
Per i biancorossi, comunque ancora capolista solitaria, da dimenticare i 10' conclusivi che sono "costati" il primo stop in Campionato.
Sconfitta che dovrà servire per rialzare l'intensità e l'attenzione in allenamento; si torna sul parquet sabato 12/12 ore 18.00, in casa, con l'Aurora Desio, formazione seconda in classifica.

Forza Bufali!