domenica 29 novembre 2015

U18 Reg :: 7a giornata

A.S.DIL. C.M. Basket 84 - Libertas Cernusco 68 a 40

Parziali 10-18, 28-19, 49- 31

Cassina: Paglioli 6, Leppi 8, Stanca 13, Baldini 2, Bonacci 1, Trabucco 3, Crespi 20, Grimaldi 4, Garbagnati 2, Draghetti 9. All.: Alessandrini, Signorelli

Cernusco: Ghisalberti 8, Zambon 4, Gadda 3, Sindilaru 4, Epasto 6, Bigoni 2, Cremaschi 4, Milani, Ragnolini 4, Motta 5. All.: Arienti, Zenoni

Secondo stop per i biancorossi nel campionato Under 18 regionale ad opera della formazione di Cassina de Pecchi.
I padroni di casa, guidati da un ottimo Crespi, partono bene e piazzano subito un 6-0 che costringe i coach ospiti a chiamare un time-out dopo soli 3’ per cercare di smuovere i propri giocatori, incapaci di creare azioni offensive e di ostacolare le continue scorribande dei propri avversari.

In uscita dalla panchina i bufali faticano ancora a trovare il ritmo partita, continuando a subire la grande intensità e la voglia messa in campo dai ragazzi di coach Alessandrini. Il primo quarto si chiude così sul 10-8 per i padroni di casa grazie solo ad una bomba di Ghisalberti, unico giocatore per i cernuschesi ad aver disputato una buona prestazione.
Il secondo quarto si apre ancora all’insegna di Cassina che continua a sfruttare bene le gravi disattenzioni difensive degli ospiti, colpevoli oltretutto di non approfittare della propria fisicità vicino canestro ostinandosi a tiri dalla lunga distanza presi senza ritmo. Gli avversari non demordono e continuano a macinare gioco in velocità visto la debole reazione dei 2000 di Cernusco che cercano di restare aggrappati alla partita più con azioni dei singoli, che con un gioco corale. Il secondo quarto si chiude 28-19 per Cassina, con quest’ultimi bravi a punire tutti gli errori difensivi e la poca lucidità offensiva dei propri avversari.
Nell’intervallo lungo coach Arienti e Zenoni provano a scuotere i propri giocatori, reazione però che non arriverà mai. Anzi la qualità del gioco e la voglia messa in campo dai biancorossi rasenta quasi lo zero assoluto. Coach Alessandrini capisce il momento no dei propri avversari e chiede ai propri ragazzi di non diminuire l’intensità sui due fronti, messaggio ben recepito da Stanca, Crespi e Draghetti che trovano ripetutamente il fondo della retina senza troppa difficoltà viste le esili barricate messe in campo dalla Libertas chiudendo il terzo quarto sul 49-31.
L’ultimo quarto purtroppo vede dilagare i padroni di casa guidati dal solito Crespi (standing ovation per lui la termine), con Cernusco irriconoscibile e incapace di controbattere anche alle soluzioni più semplici di Cassina.
La partita si conclude sul punteggio di 68-40, ma non è di certo il punteggio a preoccupare i coach dei Bufali, ma come questo risultato sia arrivato, senza nessuna idea di gioco di squadra, con un atteggiamento remissivo e rinunciatario. In questo modo non si arriva da nessuna parte, è ora che i ragazzi si rendano conto delle proprie capacità, mettendole a disposizione delle squadra, lavorando duramente la settimana tutti insieme e dimostrare che ognuno di loro merita di essere un Bufalo!
Altra nota negativa è il nuovo infortunio di Cremaschi che si"storta" nuovamente alla caviglia da poco guarita, forza Crema!