lunedì 2 novembre 2015

U16 Ecc :: 5a giornata

Libertas Cernusco - Virtus Isola 68 a 53 (14-19; 35-28; 49-37; 68-53)

Cernusco: Epasto 4, Calvi 2, Milani, Stilinovic 4, Cremaschi 2, Corradi 13, Zambon, Covini 4, Gadda 2, Battaglia 16, Airoldi 3, Toffali 18. All Cornaghi/Arienti/Zenoni

Terno: Mazzoleni, Aristolao 7, Rinaldi, Dogadi 6, Spila 22, Corna 1, Kimcetic NE, Monti 1, Modenese, Bertuletti 2, Augeri, Crimeni 14. All Maffioletti/Cataldo/Mazzoleni

Gagliarda vittoria per i Bufali del '00 Eccellenza che si impongono per 68-53 contro Terno d'Isola, senza dubbio una delle migliori formazioni della categoria U16.


Tra le fila cernuschesi ancora diversi indisiponibili, tra i quali elementi-chiave come Nava e Buffo.
I bergamaschi partono forte con la tripla (di tabella) del solito Spila, mentre dall'altra parte una buona manovra corale innesca i piazzati di Gadda e Calvi; si prosegue con grande equilibrio per diversi minuti (8-7 al 4') con la Comark che prova a fare la voce grossa sotto le plance (in evidenza Crimeni, 14p) e Cernusco che replica con un bel canestro di Covini (4p e 6rimb).
L'ala Aristolao (7p) confeziona il parziale ospite che vale il +7 prima che un ritrovato Epasto (7rimb e 4rec) fissi il punteggio sul 19 a 14.
Nel secondo quarto (21-9) la Libertas cambia decisamente marcia in fase difensiva e inizia e spingere in transizione con le iniziative del rientrante Corradi (4/9 al tiro e 5/6 ai liberi) e di un ispirato Battaglia (16p e 7rimb) che valgono il sorpasso locale ed il time-out bergamasco.
Terno non trova la via del canestro per alcuni minuti e prova a cambiare inerzia con la zona 2-3 ma i padroni di casa matengono alto il profilo offensivo e mettono la freccia fino al +5 con le incursioni dell'energico Toffali (18p).
Un paio di valide giocate del lungo Bertuletti ('01) riportano la Virtus a contatto ma Airoldi, prima del gong, mette la tripla del 35-28.
Ad inizio terzo i ragazzi di Maffioletti iniziano a fare valere la maggiore fisicità sotto le plance e tornano in scia ancora con Crimeni, i Bufali perdono qualche pallone di troppo ma riescono a mantenere qualche incollatura di margine grazie ai punti a cronometro fermo: ottimo il 16/20 dalla lunetta complessivo.
Si segna col contagocce ed il gioco è molto spesso "spezzato" dai tanti falli (ben 50 in totale, 30 dei quali fischiati ai locali); in casa Libertas problemi di penalità per Zambon.
Cernusco abbassa il quintetto ma regge bene nel pitturato con l'energia di Milani (3rec) e l'ex Cremaschi (7rimb) e sul capovolgimento di fronte riesce a trovare soluzioni in velocità con il tandem Battaglia-Corradi, quest'ultimo autore di 13p.
Anche nel terzo periodo, non brillando in attacco, la fase difensiva è decisiva con solo 9p subiti ed è 49-37 dopo 30'.
Gli ospiti alternano le difese e Cernusco, tavolta affrettado, sciupa preziosi possessi; la tenacia di Dogadi e le scorribande di Spila (22p) riportano i nerobiancorossi in singola cifra di margine con ancora parecchio da giocare: 56-48 al 34'.
I ragazzi di coach Cornaghi riordinano le idee in fase offensiva e costruiscono un paio di buone azioni con tiri dalla media ma la palla non entra, tuttavia le retroguardia continua a tenere altra l'attenzione ed il gap resta inalterato.
Prima un rapido contropiede, poi un "ciuf" di Stilinovic rilanciano la Libertas verso un rassicurante +11 con 3' da giocare.
Virtus finisce la benzina e non trova piu' nulla in attacco, dall'altra parte Toffali chiude i conti con due canestri di ottima fattura che dilatano lo scarto fino al 68 a 53 conclusivo.
Prestazione di carattere e grande determinazione che ha permesso, nonostante le polveri bagnate al tiro (20/51 da 2p e 4/18 dalla lunga), di condurre la gara per oltre tre periodi.
Da rimarcare la crescita nel gioco d'insieme ed una migliore attitudine alla difesa, aspetti fondamentali per proseguire i miglioramenti.

Prossimo impengo previsto per domenica 8/11 con la trasferta a Bernareggio, ore 17.15 in Via Petrarca.
Forza Bufali.