domenica 22 novembre 2015

U15 Ecc :: 7a giornata


Robur Varese - Libertas Cernusco 65 a 68
Parziali 18-19; 35-34; 55-54; 65-68

Robur Varese: Zanasca, Garagiola, Torrente 4, Caruso 13, Somaschini 21, Trentini 7, Schieppati, Civelli 4, Calcagni 10, Bessi 4, Dal Ben 2, Dao.  All Pagani-Binda

Cernusco: Luisari, Bassi, Bumeliana, Ferraris 5, Rivetti 4, Franco 17, Cremaschi 2, De Gregorio 3, Cazzaniga 2, Casati 9, Buffo 18, Giulietti 8.  All Cornaghi-Lomuscio


Importante vittoria per i Bufali dell'U15 Eccellenza che si confermano capolista espugnando per 65-68 il "Campus" di Varese, casa della forte Robur et Fides.I locali rompono subito il ghiaccio con il lungo Trentini ed un dardo di Torrente mentre la Libertas inizia con due ficcanti incurisioni di Rivetti per il 5-4 iniziale.
Si gioca in equilibrio per tutto il primo periodo: i vice-campioni d'Italia si affidano a Caruso (13p), Cernusco trova punti preziosi con l'impatto del '02 Casati che realizza 7p in fila ; il ritmo è alto su entrambi i lati del campo ed alla prima sirena gli ospiti sono davanti con una bella tripla di Ferraris, nata da una strepitosa azione corale.
Al gong è 18-19.

Nel secondo quarto il copione è lo stesso anche se cambiano i protagonisti, per i Roburini sale di colpi Somaschini (21p) con numerosi viaggi in lunetta (diversi Bufali carichi di falli, Luisari e Bumeliana su tutti) sfruttando l'esaurimento bonus  in proprio favore.
I varesini capitalizzano dalla lunetta e si fanno ben valere sotto le plance con l'efficacia di Calcagni (10p), la puntuale replica dei biancorossi è affidata da un difficile canestro dalla media del rientrante Buffo e da un centro in avvicinamento del positivo De Gregorio per il 26-30 esterno.
La truppa di coach Pagani non ci sta e nel giro di pochi minuti cambia il "trend" del match con due contropiedi che danno inerzia ai biancoblu'.
I piazzati di Civelli valgono anche il +5 per la Robur ma Bassi e soci tornano immediatamente a contatto con una tripla di Giulietti (ottimo impatto sulla gara) ed un "canestrissimo" sulla sirena di capitan Franco (17p e ben 11 falli subiti).
Totale generale 35 a 34 all'intervallo lungo.
Terza frazione (20-20) di alto profilo offensivo su entrambi i lati del parquet: per la R&T sale parecchio di colpi il solito Somaschini (10p nel quarto), in casa Libertas altri 5p pesanti per Giulietti e e buona distribuzione delle responsabilità punti per tutto il quintetto.
In un paio di occasioni gli ospiti provano a prendersi qualche incollatura di margine (+4 dopo uno spunto di Casati, anch'esso limitato dai falli) pero' i varesini rispondono colpo su colpo e vanno a segno con il tandem Trentini-Calcagni.
Al 30' è quindi 55 a 54.
Pure nell'utimo quarto la partita continua a ritmo serrato sul filo dell'equilibrio e per diversi minuti è ancora perfetta parità, si segna col contagocce (10-14 l'ultimo parziale).
Una folata energica di Caruso ed una serie di tiri liberi (alla fine i falli complessivi saranno 19 a 29) lanciano Varese verso il massimo vantaggio sul +7 con circa 4' sul cronometro.
I Bufali tornano subito a contatto con una "tosta" penetrazione di Cremaschi ed un lay-up di Cazzaniga ma è soprattutto la difesa a salire di tono con i guizzi di un super Franco (11rec), autore anche dell'entrata che vale il -1.
La Robur con due appoggi da sotto sigla il 65-60 ma Buffo (18p) firma il sorpasso: prima dardo dall'angolo, poi tripla frontale, quest'ultima nata dopo un importante rimbalzo offensivo ; +1 Libertas con una ventina di secondi da giocare.
Un altra palla rubata e conseguente 2/2 dalla lunetta  valgono +3 Bufali che difendono forte anche l'ultimo possesso e chiudono sul 65 a 68.
Settimo referto rosa fortemente voluto e preso con grande una prestazione di grande maturità, soprattutto nei momenti-chiave della partita.
Dopo due trasferte in fila si torna a giocare in casa: lunedi 30/11 ore 19.15 contro la gloriosa Olimpia Milano.
Forza Bufali