lunedì 2 novembre 2015

U15 Ecc :: 4a giornata

Basket BS Leonessa - Libertas Cernusco 78 a 85 (23-20; 50-43; 62-63)

Brescia: Pernetta 11, Merlin 4, Porta 6, Dalco' 8, Alberti 2, Caserta 5, Farani 2, Veronesi 2, Scaroni 2,  Amadrini 9, Zorat 20, Rottini 5. All  Antonelli/Ferrini

Cernusco: Luisari 11, Bassi, Bumeliana 3, Romano 6, Ferraris 4, Rivetti 15, Franco 18, Cremaschi, De Gregorio 6, Cazzaniga 6, Casati 16, Pezzuto. All Cornaghi/Lomuscio


Importante vittoria, in rimonta, per i Bufali dell'U15 Eccellenza che escono con il referto rosa (78-85) dal difficile campo di Brescia.



Partenza sprint per entrambe le formazioni e ritmo elevato sini dai primi possessi: il solito Zorat (20p) si fa valere in avvicinamento, mentre gli ospiti trovano la via del canestro con un paio di centri dalla media distanza.
Si gioca a viso aperto ed il gioco è di buona fattura sia per la Leonessa (in evidenza Pernetta con 9p nel giro di 5'), sia per Cernusco che risponde con 6p consecutivi di un efficace Romano; un'azione da 3p dei locali vale il 19-13 ma un dardo di Bumeliana riporta i Bufali in scia.
Il punteggio (alto) al gong è 23-20.
La Leonessa, spinta dalle iniziative di Dalco' (8p nel quarto), sale di colpi in fase offensiva e scappa sulla doppia cifra di scarto, dall'altra parte biancorossi faticano in fase difensiva pero' provano a rifarsi sotto con le triple di Luisari e Rivetti (15p con 5/10 dal campo) che siglano il 38-33.
Brescia mantiene alto il volume dell'attacco e ri-allunga, stavolta fino anche al +14, con una fiammata di Zorat da quattro canestri in fila.
I Bufali pian piano iniziano ad aumentare l'intensità difensiva e prima dell'intervallo lungo dimezzano il gap con capitan Franco (7rimb, 7ass e ben 13 falli subiti), autore di un ottima prestazione a tutto tondo.
Un prezioso tap-out di Pezzutto e successivo centro di Ferraris siglano il 50-43 di metà gara.
I ragazzi di coach Cornaghi sanno che per tornare a mettere avanti il naso avanti serve una "sterzata" in difesa e nei primi possessi Bassi & soci riescono a contenere le scorribande degli esterni Leonessa.
In fase offensiva si vedono valide situazioni ma qualche errore banale da sotto non permette alla Libertas i tornare a contatto, si resta quindi per circa 5' con il divario inalterato.
Cernusco prosegue nel difendere forte e preme sull'acceleratore (al 26') con le folate di Rivetti e due incursioni di Casati, il sorpasso arriva con la tripla di Cazzaniga dall'angolo, nata da una bella azione corale.
Brescia non va a segno fino al 30' ed è quindi 62 a 63 a fine terzo.
Ad inizio ultima frazione un canestro da oltre l'arco in transizione ed una penetrazione di Amadrini (9p) riportano in gas i locali che ritrovano qualche incollatura di margine; poi per diversi possessi la partita resta in equilibrio e la partita si fa sempre piu' "maschia" (da una parte Cremaschi, dall'altra Porta escono per raggiunto limite di falli) con la giusta energia su entrambi i lati.
La squadra di coach Antonelli pero' converte due buone situazioni di sovrannumero ed al 37' è +7 Leonessa: Time-Out Cernusco.
I Bufali tornano in campo con grande determinazione ed in meno di 1' griffano un 8-0 con le provvidenziali giocate di Luisari (13p e 6rec) e Casati (16p e 8rimb), il primo decisivo con difesa e regia mentre il '02 particolarmente ispirato al tiro da fuori.
Brescia una volta in svantaggio non riesce piu' a riprendere feeling con il canestro (eloquente parziale di 0-14 finale) e la Libertas prende margine con i guizzi del solito Franco (18p con 8/10 ai lberi) e due entrate di De Gregorio (6p) che fissano il punteggio conclusivo sul 78 a 85.
Prestazione di grande carattere e a tratti di buona qualità contro una formazione molto competitiva come quella bresciana (imbattuta dallo scorso mese di aprile).
Da sottolineare, seppur con alcune palle perse di troppo, la continua ricerca del gioco collettivo; in fase difensiva invece molto positivi gli ultimi due periodi dopo aver concesso davvero tanto nella prima parte del match.
Prossimo impegno previsto per sabato 7/11 alle ore 18.00, in casa, con la Robur Saronno.

Forza Bufali.

FOTO
LUISARI
FRANCO
CASATI